Water Management - Acqua dolce per le persone e per la produttività agricola.

L’importanza di politiche, modelli e strumenti di gestione integrati per garantire disponibilità di acqua dolce per le persone e per la produttività agricola.

Sulla Terra sono presenti 1,4 miliardi di km cubi d’acqua ma solo lo 0,001% di questa distesa blu è effettivamente disponibile per l’utilizzo umano. L’allocazione delle risorse idriche a livello planetario, inoltre, è fortemente disomogenea e sbilanciata verso il settore agricolo che ne assorbe circa il 70% (contro il 22% utilizzato dall’industria e solo l’8% impiegato a livello domestico).

L’acqua è, quindi, una risorsa scarsa, per quanto rinnovabile. Come ricorda la Banca Mondiale, possiamo contenerla, incanalarla, raccoglierla, purificarla, impacchettarla, trasportarla e trasformarla, ma non possiamo “produrla”.  Lo scenario immaginato per il 2025 della scarsità di acqua appare drammaticamente peggiore rispetto all’attuale: l’aumento della popolazione mondiale determinerà un aumento delle attività agricole e del prelievo domestico, tanto che tra il 15% e il 35% degli attuali prelievi d’acqua per irrigazione non sarà sostenibile in futuro.

Questa semplice osservazione conduce ad una complessa verità: gestire e governare la risorsa-acqua e il suo utilizzo rappresenta una delle più grandi sfide che la collettività si trovi oggi ad affrontare su scala globale.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk