Water economy - Trend dello sviluppo demografico ed economico

Dati i trend dello sviluppo demografico ed economico, gestire e governare la risorsa-acqua rappresenta una delle più grandi sfide globali. L’elaborazione del modello della piramide alimentare e idrica mette in relazione la tradizionale piramide alimentare con l’impatto dei suoi componenti in termini di consumo di risorse idriche.

L’acqua “di qualità” (dolce e non inquinata) rappresenta soltanto una minima parte delle riserve disponibili, una risorsa preziosa che deve essere gestita con la massima attenzione. L’aumento della popolazione mondiale e il benessere raggiunto da molti Paesi che spinge le persone a consumare (e sprecare) più acqua implica la necessità di sempre maggiori risorse idriche.

Il consumo d’acqua va valutato considerando non solo la sua forma diretta, ossia le quantità che si usano per la cura di se stessi, per la cucina o per la pulizia della casa, ma anche nella sua forma ”virtuale” (in termini di impronta idrica), stimando cioè tutta l’acqua che è stata utilizzata lungo l’intero ciclo di vita di un qualunque prodotto o servizio acquistato. Esiste, in altre parole, un consumo idrico “implicito” in alimenti e beni di consumo di cui raramente si ha consapevolezza e che incide in misura notevole sulla percentuale dell’acqua utilizzata.

Con il crescere della domanda e il decrescere della disponibilità, il valore economico dell’acqua tenderà ad aumentare nel tempo, provocando squilibri che potrebbero causare conflitti regionali, forse più gravi e cruenti di quelli per il petrolio. Quindi, occorre un sforzo congiunto per promuovere un uso più razionale dell’acqua, specialmente in agricoltura (che rappresenta il settore “idrovoro” per eccellenza) e a livello personale, seguendo diete water saving.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk