Obesità e malnutrizione - Il paradosso alimentare per i nostri figli

Il fenomeno dell’obesità infantile cresce nei paesi industrializzati ed emergenti incidendo fortemente sull’insorgenza di patologie nell’adolescenza e in età adulta. Ormai i bambini obesi superano, a livello globale, in numero quelli denutriti: 155 milioni contro 148 milioni. Perché e come contenere il fenomeno?

Le dimensioni del fenomeno hanno raggiunto proporzioni impressionanti, tanto che i bambini in età scolare in sovrappeso, o obesi, nel mondo sono 155 milioni, cioè 1 su 10, mentre i bambini sottopeso con età inferiore ai 5 anni sono 148 milioni, pari al 25% della popolazione mondiale denutrita.

Nei Paesi in via di sviluppo continuano, d’altra parte, a esistere denutrizione e malnutrizione infantile. Parallelamente, nei Paesi emergenti vengono assunti modelli alimentari che portano parte della popolazione a essere obesa e il restante soggetto a denutrizione e malnutrizione.  Risulta, quindi, fondamentale porre l’attenzione – a partire dalla prima infanzia – sull’adozione di comportamenti alimentari adeguati e di corretti stili di vita.

Il paper riporta un’accurata analisi del problema e cerca di rispondere ad alcune questioni aperte: come rendere le indicazioni relative ai corretti comportamenti alimentari attuabili e pratiche? Siamo consapevoli che i piani dovranno avere un orizzonte temporale medio-lungo e coinvolgere a vari livelli società civile e istituzioni? Quali misure e verifiche attuare per incentivare tale approccio?
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk