Doppia Piramide 2016 - Un futuro più sostenibile dipende da noi

La Doppia Piramide rappresenta una sintesi della relazione tra cibo e ambiente che il BCFN analizza dal 2009 con un approccio multidisciplinare. L’intuizione di costruire la piramide ambientale come immagine capovolta della classica piramide alimentare è riuscita a comunicare efficacemente che gli alimenti più salubri sono anche i più coerenti con la sostenibilità ambientale.

Come ogni anno, il report dedicato alla Doppia Piramide si pone l’obiettivo di conciliare rigore scientifico e divulgazione ad un pubblico più ampio possibile, composto di persone che ogni giorno, a tavola, compiono scelte importanti per la propria vita e per quella delle generazioni future.

Il report di quest’anno, corredato come da tradizione da un documento tecnico di supporto, aggiorna la Doppia Piramide non soltanto nella sua forma grafica ma anche nelle evidenze scientifiche che supportano questo modello. Il database su cui si basa la Doppia Piramide è cresciuto infatti da poche centinaia di dati nel 2010 fino a superare i 1300 nel 2016. Altre novità riguardano l’introduzione di approfondimenti su temi di grande attualità, come la Conferenza di Parigi sul Clima (COP21) e delle sue implicazioni sul sistema alimentare, le iniziative promosse a livello cittadino che promuovono un migliorato accesso al cibo sano e sostenibile, la nascita di trend alimentari che in alcuni casi assumono le caratteristiche di vere e proprie ‘religioni’.

Il gruppo di ricerca del BCFN che ha contribuito alla realizzazione di questo volume auspica alla collaborazione con tutti gli altri soggetti, pubblici e privati, per contribuire a costruire un mondo più giusto, equo e sostenibile.

La Doppia Piramide rappresenta una sintesi della relazione tra cibo e ambiente che il BCFN analizza dal 2009 con un approccio multidisciplinare. L’intuizione di costruire la piramide ambientale come immagine capovolta della classica piramide alimentare è riuscita a comunicare efficacemente che gli alimenti più salubri sono anche i più coerenti con la sostenibilità ambientale.

Come ogni anno, il report dedicato alla Doppia Piramide si pone l’obiettivo di conciliare rigore scientifico e divulgazione ad un pubblico più ampio possibile, composto di persone che ogni giorno, a tavola, compiono scelte importanti per la propria vita e per quella delle generazioni future.

Il report di quest’anno, corredato come da tradizione da un documento tecnico di supporto, aggiorna la Doppia Piramide non soltanto nella sua forma grafica ma anche nelle evidenze scientifiche che supportano questo modello. Il database su cui si basa la Doppia Piramide è cresciuto infatti da poche centinaia di dati nel 2010 fino a superare i 1300 nel 2016. Altre novità riguardano l’introduzione di approfondimenti su temi di grande attualità, come la Conferenza di Parigi sul Clima (COP21) e delle sue implicazioni sul sistema alimentare, le iniziative promosse a livello cittadino che promuovono un migliorato accesso al cibo sano e sostenibile, la nascita di trend alimentari che in alcuni casi assumono le caratteristiche di vere e proprie ‘religioni’.

Il gruppo di ricerca del BCFN che ha contribuito alla realizzazione di questo volume auspica alla collaborazione con tutti gli altri soggetti, pubblici e privati, per contribuire a costruire un mondo più giusto, equo e sostenibile.
Questo sito utilizza cookie per inviarti comunicazioni e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.   Leggi tuttoOk