Coinvolgere i bambini, educare le nuove generazioni.

"I GIOVANI, GLI SDGs E IL CIBO"

I GIOVANI E LA SOSTENIBILITÀ

I GIOVANI E LA SOSTENIBILITÀ

Quale consapevolezza hanno i giovani delle sfide che il Pianeta dovrà affrontare in termini di sviluppo sostenibile? Gli studenti italiani conoscono gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e sanno come poterli raggiungere? Fino a che punto si sentono coinvolti?

Le recenti mobilitazioni Fridays For Future hanno mostrato un forte interesse degli studenti ai temi della sostenibilità: un ottimo punto di partenza, per capire quali concetti sono stati acquisiti e quali ancora devono essere approfonditi. Ecco perché Fondazione Barilla ha commissionato a Ipsos Italia l'indagine "I giovani, gli SDGs e il cibo", che si interroga sul rapporto tra le nuove generazioni e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

I dati mettono in luce la visione, spesso parziale, che i ragazzi hanno sul concetto di sostenibilità, spesso collegato a fattori ambientali e, solo in parte, a comportamenti alimentari.

Scopri di più

“Obiettivi di sviluppo sostenibile e cibo devono andare a braccetto per arrivare al 2030 in una condizione migliore di quella attuale. Il nostro Pianeta sta bruciando e il tempo per salvarlo è poco, ma tanti giovani non sembrano esserne consapevoli. Serve il contributo di tutti per formare i ragazzi e in questo, chiaramente, un ruolo centrale lo gioca il sistema scolastico con gli insegnanti, che possono aiutare a diffondere la consapevolezza del ruolo che il cibo ricopre.” Anna Ruggerini, Direttore operativo di Fondazione Barilla

UN PREMIO AGLI INSEGNANTI

GIOVANI COINVOLTI, MA POCO CONSAPEVOLI

Dall'indagine emerge che i giovani intervistati avvertono il senso di urgenza legato alle sfide della sostenibilità e sono consapevoli che proprio le loro scelte personali possono fare la differenza. Eppure, tendono a inquadrare il problema soprattutto in termini di cambiamenti climatici e non hanno chiaro il ruolo della sostenibilità alimentare.

La produzione agricola, l'adozione di diete sostenibili e la riduzione dello spreco alimentare sono quindi questioni ancora troppo lontane dai giovani: solo il 9% di loro collega questi temi al concetto di sostenibilità. Le diete sostenibili, invece, rappresentano un elemento importante da adottare per contribuire a raggiungere gli SDGs. Eppure, solo due under 27 italiani su cinque adottano la dieta mediterranea, che è uno dei migliori esempi di questo tipo di modelli alimentari.

Anche per ribadire l'importanza di questi modelli, Fondazione Barilla ha avviato un programma educativo, inserito in un protocollo d'intesa con il Miur, per parlare di cibo e sostenibilità ai docenti: «Un impegno pluriennale perché il nostro futuro passa da lì, dalla formazione e dalla scuola» sottolinea Anna Ruggerini, direttore operativo di Fondazione Barilla.

FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

L'indagine è stata presentata il 5 giugno 2019 nel contesto del terzo Festival dello Sviluppo Sostenibile, che si è svolto a Roma tra il 21 maggio e il 6 giugno. Il Festival è stato promosso da ASviSAlleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile con l'obiettivo di riflettere sul futuro dell'Italia e dell'Europa in relazione alle soluzioni messe in atto per raggiungere i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile definiti dall'Agenda 2030. Fondazione Barilla era presente tra i protagonisti del Festival, come organizzatore e tutor di un evento dedicato all'Obiettivo di Sviluppo Sostenibile numero 2: “Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un'agricoltura sostenibile”.

Questa terza edizione del Festival si è svolta in un momento storico particolarmente importante, alla vigilia delle elezioni del nuovo Parlamento Europeo che, così come sancito dal Trattato di Lisbona, dovrà collocare lo sviluppo sostenibile al centro del proprio programma politico.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua