27 nov 2018

PARTE OGGI IL 9° FORUM INTERNAZIONALE SU ALIMENTAZIONE E NUTRIZIONE DI BCFN

• Tanti ospiti al Pirelli HangarBicocca di Milano: da Raj Patel, attivista, giornalista e scrittore, a Felix Finkbeiner, che ha piantato 3 miliardi di alberi in tutto il mondo, passando per Guido Barilla che racconterà la “Roadmap di BCFN e UN SDSN per il raggiungimento dei 17 SDGs dell’ONU”

• BCFN e Milan Urban Food Policy Pact (MUFPP) presentano uno studio sul legame tra Cibo e Città, prima mappatura delle politiche alimentari più sostenibili tra le grandi città del mondo

• Il nuovo Food Sustainability Index, realizzato da BCFN e The Economist Intelligence Unit, si amplia con 33 nuovi Paesi e un focus su UE e Africa, per scoprire dove il cibo è “davvero buono”

• 431 proposte da 80 Paesi del mondo tra articoli, foto e video per la seconda edizione del Food Sustainability Media Award, premio giornalistico realizzato con la Fondazione Thomson Reuters 

• Presentato Su-Eatable life, progetto che mira a ridurre le emissioni di CO2  e l’impronta idrica del cibo in EU

• Domani la cerimonia di premiazione di BCFN, YES! iniziativa dedicata ai giovani ricercatori. Nell’ultima edizione: 123 proposte da 52 Paesi



Da Raj Patel, scrittore, attivista e accademico inglese, considerato uno dei maggiori esperti sulla crisi alimentare mondiale a Felix Finkbeiner, che con la sua organizzazione ha piantato 3 miliardi di alberi in tutto il mondo, l’attivista e noto imprenditore americano Marc Buckley, fondatore di una delle più famose industrie di healthy beverage completamente sostenibili, sita in Germania, e coordinatore del Climate Reality Project di Al Gore per Austria e Germania. E ancora, Guido Barilla che racconterà la “Roadmap di BCFN e UN SDSN per il raggiungimento dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile promossi dalle Nazioni Unite”, proponendo un percorso da seguire per trasformare gli attuali sistemi agro-alimentari e modelli alimentari in chiave sostenibile. Sono alcuni dei nomi, tra esperti e opinion maker, che il 27 e 28 novembre a Milano si alterneranno sul palco del 9° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione organizzato dal Barilla Center for Food & Nutrition.

Esperti e scienziati stanno dimostrando come le nostre scelte alimentari impattano sul clima e sui suoi cambiamenti. Impatto che è ambientale ma anche sociale, perché intanto anche la fame nel mondo è in aumento (si è passati da 815 milioni di persone del 2017 a 821 milioni del 2018 che non accedono al cibo). Un quadro che rende difficile centrare i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile indicati dall’ONU, a meno che non mettiamo in atto un cambiamento che parta dai nostri modelli alimentari. Il Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione di Milano vuole rappresentare un passaggio importante per centrare 4 obiettivi chiari a cui puntare: promuovere conoscenza e azioni a favore delle diete sostenibili; sviluppare modelli sostenibili sull’uso del suolo in agricoltura, industria, città e comunità; promuovere ricerche e analisi per monitorare i progressi raggiunti da tutti i Paesi e stabilire un benchmark valido e scientifico per i decisori politici; contribuire a un sistema educativo in grado di formare i leader di domani, per promuovere la cittadinanza globale e l’innovazione con un programma di dialogo coi docenti”, ha dichiarato Luca Virginio, Vice Presidente BCFN.


CIBO E CITTA': UNO STUDIO SULLE POLITICHE DEI GRANDI CENTRI URBANI IN MATERIA DI ALIMENTAZIONE

Più del 50% della popolazione mondiale vive nelle città e nel 2050 saliremo all’80%. Insieme alla popolazione crescerà anche la richiesta di cibo, rendendo inadatti gli attuali sistemi alimentari. BCFN e MUFPP (Milan Urban Food Policy Pact) presentano “Cibo e Città”, analisi sull’impegno delle città nel raggiungimento degli SDGs. Lo studio, realizzato grazie alla collaborazione di esperti internazionali e dei responsabili delle varie municipalità, prenderà in esame 7 città: New York, Rio de Janeiro, Milano, Ouagadougou, Tel Aviv, Seul e Sydney. Una fotografia sullo stato dell'arte e sulle sfide future che i sistemi alimentari urbani si troveranno ad affrontare (con un occhio anche alle possibili soluzioni) e con raccomandazioni utili anche per le altre città.


TERZA EDIZIONE PER IL FOOD SUSTAINABILITY INDEX: 67 PAESI E NUOVI INDICATORI IN LINEA CON GLI SDGs

BCFN e The Economist Intelligence Unit (EIU) presentano la terza edizione del Food Sustainability Index, lo strumento che aiuta a scoprire quali sono i Paesi dove il cibo è “davvero buono”, al di là del gusto. Ai 34 Paesi mappati nel 2017 (rappresentanti l'85% del PIL globale e 2/3 della popolazione mondiale), se ne aggiungono altri 33 fino ad arrivare a un totale di 67. Lo studio include i rimanenti Paesi dell’EU28 e 14 nuovi Paesi Africani, mentre la metodologia di lavoro è stata aggiornata alla luce di nuovi indicatori economici e dell’Indice degli SDGs. La novità più interessante è legata all’inserimento di un indicatore che permetterà di fare una valutazione per reddito della popolazione. Un indicatore reso indispensabile dalla presenza di Paesi estremamente diversi da loro per posizione geografica, popolazione, risorse…


80 PAESI, OLTRE 430 FOTO, VIDEO E ARTICOLI PER LA II EDIZIONE DEL FOOD SUSTAINABILITY MEDIA AWARD

431 proposte da 80 Paesi del mondo tra articoli (oltre 325), foto e video (106). Questi i candidati alla seconda edizione del Food Sustainability Media Award, premio giornalistico realizzato da BCFN con Thomson Reuters Foundation (TRF) e nato per dare risalto al ruolo che i media e i mezzi di informazione svolgono nel mettere in luce i paradossi del sistema alimentare. La seconda edizione del Food Sustainability Media Award ha visto premiati, Gregg Segal per il reportage fotografico dal titolo Daily Bread pubblicato sul Time Magazine e Maggie Andresen per il lavoro Journey to Better Health: Childhood Malnutrition in Rwanda, rispettivamente vincitori per la categoria Multimedia Edito e Multimedia Inedito. Sono stati premiati anche i lavori di Helena Bottemiller Evich per la categoria Giornalismo scritto edito con il pezzo The great nutrient collapse, Nastasha Alli per l'inedito di giornalismo scritto dal titolo Why The Philippines May Run Out Of Fish By 2048 e Kim Harrisberg che ha vinto il premio Best of the Web per il suo servizio Food Apartheid


SU-EATABLE LIFE: CHI MANGIA BENE AIUTA IL PIANETA

Adottare una dieta sana e sostenibile potrebbe far risparmiare fino a 2900g di CO2 equivalente al giorno per persona e fino a 200 miliardi di m3 di acqua all’anno, considerando l’intera popolazione europea. Il progetto Su-Eatable Life, iniziativa triennale finanziata dalla Commissione EU, nasce per questo: ridurre le emissioni di CO2 e impronta idrica, relative al consumo di cibo in Europa, intervenendo sulle mense aziendali ed universitarie. BCFN sarà capofila del progetto, operando insieme a GreenApes, Wageninen University e la Sustainable Restaurant Association. Su-Eatable Life punta a dimostrare, attraverso una serie di esperimenti svolti presso università e mense aziendali e tramite l’implementazione di un sistema informativo facile e di pronto utilizzo, che è possibile coinvolgere i cittadini dell’UE e correggere le proprie diete, al fine di apportare vantaggi per il nostro ambiente e la nostra salute. 


“BCFN, YES!” L’INIZIATIVA CHE PREMIA I MIGLIORI PROGETTI DI RICERCA

Dal 2012 la Fondazione Barilla ha lanciato BCFN, YES!, concorso che si rivolge a dottorandi e ricercatori postdoc under 35, di qualsiasi nazionalità e percorso accademico, che propongono progetti di ricerca che promuovono in maniera concreta la sostenibilità del sistema agro-alimentare. I vincitori di questa edizione saranno premiati domani al Forum BCFN e scelti fra le 123 proposte, provenienti da 52 Paesi distribuiti nei 5 continenti, che si contenderanno fino a tre borse del valore di 20mila euro ciascuna.

Per partecipare al Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione registrarsi al sito https://www.barillacfn.com/en/food_forum/international_forum/. Sarà possibile assistere al Forum live sul sito della Fondazione BCFN www.barillacfn.com o su Twitter seguendo l’hashtag #BCFNforum e l’account ufficiale @BarillaCFN. Per scoprire invece tutti gli speaker del Forum clicca su https://www.barillacfn.com/it/food_forum/international_forum/forum-2017/agenda/ 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua