1 dic 2014

LA FONDAZIONE PER L'EDUCAZIONE FINANZIARIA E AL RISPARMIO E LA FONDAZIONE BARILLA CENTER FOR FOOD AND NUTRITION INSIEME PER IL PROGETTO

Dal 1° maggio al 31 ottobre 2015 si svolgerà a Milano EXPO 2015 - “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”: per preparare gli studenti ai temi portanti dell’Esposizione Universale la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio in collaborazione con Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition (BCFN) ha realizzato “Risparmiamo il pianeta” un programma didattico che viene presentato in occasione del 6° Forum on Food and Nutrition. Per gli studenti delle scuole superiori la possibilità di partecipare a laboratori didattici e alla presentazione dei progetti internazionali finalisti del concorso BCFN Young Earth Solutions (BCNF YES!).

La Fondazione per l'Educazione Finanziaria e al Risparmio e la Fondazione Barilla Center For Food and Nutrition (BCFN), presentano, in occasione del 6° Forum on Food and Nutrition organizzato dal BCFN (3-4 Dicembre, Università Bocconi, Milano), il progetto educativo "Risparmiamo il Pianeta", dedicato alle classi del primo e del secondo ciclo.

Pensato e realizzato dalla Fondazione per l'Educazione Finanziaria nell'ambito del protocollo di collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, "Risparmiamo il pianeta" ha ottenuto il riconoscimento del Comitato Scuola Expo quale strumento di impulso e supporto alla progettualità per le scuole che vogliano lavorare sui temi dell'Esposizione Universale. Il percorso propone contenuti di approfondimento sull'economia sostenibile con una modalità didattica innovativa e divertente che coinvolge gli studenti nella produzione di ricerche multimediali da condividere online.

Il programma, che si colloca nel più vasto ambito dei percorsi di educazione alla cittadinanza economica promossi dalla Fondazione per l'Educazione Finanziaria e al Risparmio nelle scuole italiane, approfondisce alcuni contenuti delle categorie tematiche di EXPO 2015, in particolare: sviluppo sostenibile; cibo e sostenibilità; imprese e sostenibilità; cibo ed economia dei Paesi; filiera produttiva; micro credito e finanza etica, in quattro moduli da svolgere in classe, comprensivi di contenuti divulgativi e attività pratiche.

"Risparmiamo il Pianeta" è fruibile, previa iscrizione gratuita da parte dei docenti, sulla piattaforma online Risparmiamoilpianeta.it, dove è disponibile tutto il materiale didattico.

Il percorso educativo prevede il coinvolgimento diretto dei ragazzi, attraverso la creazione di ricerche multimediali da realizzare online direttamente sulla piattaforma. Gli studenti dovranno: sintetizzare l'argomento in 140 caratteri, realizzare video e immagini fotografiche originali, elaborare un approfondimento in 300 parole e comporre una canzone che rappresenti il lavoro svolto in classe. I ragazzi dovranno poi pubblicare almeno 3 informazioni curiose o segrete che hanno scoperto sull'argomento e farsi aiutare dai propri insegnanti a scrivere una bibliografia per riportare tutte le fonti utilizzate per lo sviluppo della ricerca.

Nella sua fase finale prevede la partecipazione ad un concorso diversificato per i tre gradi scolastici: alle scuole primarie verrà proposto di realizzare salvadanai utilizzando materiali di riciclo, alle scuole secondarie di primo grado di lavorare alla stesura di racconti e a quelle di secondo grado di sviluppare un'idea imprenditoriale ispirata alla green economy o a progetti di ottimizzazione nella produzione e uso del cibo.

Il primo appuntamento riservato alle scuole superiori è previsto per il 3 dicembre 2014 dalle 14:00 alle 15:30, presso l'Università Bocconi di Milano, nel corso del 6° Forum on Food and Nutrition.

Le scuole potranno partecipare a tre laboratori didattici incentrati sulle tre grandi sfide per rendere il sistema alimentare globale realmente sostenibile:
1. Promozione di stili di vita sani per contrastare fame e obesità: prendendo come riferimento la piramide alimentare, i ragazzi dovranno stimare quanto mangia un coetaneo di 17 anni in un giorno medio e quanto spende per ognuna delle varie tipologie di cibo, più o meno sano.
2. Promozione di un'agricoltura sostenibile: i ragazzi dovranno riflettere sulle domande da fare per capire quanto è sostenibile il cibo prima di acquistarlo.
3. Riduzione dello spreco alimentare: i ragazzi dovranno immaginare di essere i proprietari di un ristorante e individuare le fonti di spreco e i possibili rimedi per ridurle.

I lavori prodotti dalle classi che parteciperanno ai laboratori saranno esposti presso la sede stessa dell'Università nella giornata del 4 dicembre 2014 per tutta la durata del Forum BCFN.

Per partecipare ai laboratori è richiesta l'iscrizione via e-mail all'indirizzo Scuola@feduf.it specificando la scuola, la classe, il numero di partecipanti e i recapiti del docente di riferimento.

Le classi interessate potranno inoltre partecipare alla successiva presentazione dei 10 progetti internazionali finalisti del concorso BCFN YES! nell'aula Magna della stessa Università, dalle ore 16:00 alle 18:30.

Per maggiori informazioni sull'evento: Bcfnyes.com.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk