15 giu 2020

GIORNATA MONDIALE CONTRO I CAMBIAMENTI CLIMATICI FONDAZIONE BARILLA: GLI STATI GENERALI SIANO IL PRIMO PASSO CONCRETO VERSO LA SOSTENIBILITÀ, PER LA SALUTE DELLE PERSONE E DEL PIANETA

• In Italia, il settore alimentare vale circa 147 miliardi di euro1, eppure nel mondo i sistemi alimentari, dal campo alla tavola, contribuiscono fino al 37% delle emissioni globali di gas serra

• È ora di ripensare il modo in cui produciamo, distribuiamo e consumiamo il cibo, per generare valore anche economico in tutta la filiera e cercare di raggiungerei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) dell’Agenda 2030

• Fondazione Barilla propone “10 Azioni Dal Campo Alla Tavola” come strategia concreta per governi, imprese, finanza, mondo accademico e società civile chiamati ad agire insieme per avviare azioni decisive per trasformare i sistemi alimentari nella fase post-COVID-19



Il valore del mercato alimentare2 nel nostro Paese ammonta a circa 147 miliardi di euro3, con i nostri connazionali che spendono – in media all’anno - circa 2.400 euro l’anno in generi alimentari4. Un mercato che certamente genera valore ma che tuttavia, ha un impatto negativo sul Pianeta: gli attuali sistemi alimentari globali, dal campo alla tavola, contribuiscono fino al 37% delle emissioni globali di gas serra5, con circa il 70% di tutta l’acqua dolce disponibile al mondo che finisce per essere utilizzata in agricoltura. Discorso a parte, poi, lo merita il cibo prodotto e sprecato dal campo alla tavola senza la possibilità di essere consumato che “costa” 2,6 trilioni di dollari l’anno6 e contribuisce ai cambiamenti climatici (generando l’8% delle emissioni annuali di CO27 ). Il COVID-19 ha rappresentato un’emergenza globale e ha anche imposto una accelerazione verso il cambiamento che, nel nostro Paese, vede l’appuntamento degli Stati Generali (in scena in questi giorni a Roma) come un primo grande passo in questa direzione. A pochi giorni della Giornata Mondiale contro i Cambiamenti Climatici (21 giugno) e a ridosso degli Stati Generali dell’Economia, Fondazione Barilla ha scattato questa fotografia e propone il suo contributo in vista del dibattito sul futuro del Paese

Pochi giorni fa António Guterres, Segretario Generale delle Nazioni Unite, ha dichiarato che senza un'azione immediata, saremo esposti ad una imminente emergenza alimentare globale che potrebbe avere un impatto di lungo periodo su centinaia di milioni di bambini e adulti. La pandemia di COVID-19 ha infatti mostrato la fragilità dei nostri sistemi alimentari e l’urgenza di trovare soluzioni condivise. “Progettiamo il rilancio” rappresenta una grande occasione per dar vita a questo cambiamento in chiave sostenibile sia a livello nazionale che globale, ma è necessario mettere al centro del dibattito l’intero “sistema cibo”, accelerando la creazione di un sistema nuovo, equo, resiliente e sostenibile in grado di risolvere i paradossi nutrizionali e ambientali ereditati dal modo in cui fino a oggi abbiamo coltivato, prodotto e consumato il cibo che arriva sulle nostre tavole”, ha dichiarato Anna Ruggerini, Direttore Operativo di Fondazione Barilla

È necessario cambiare approccio, guardando ad azioni che favoriscano e sostengano la salute delle persone e del Pianeta. Si stima che un investimento nel processo di trasformazione dei sistemi agroalimentari, pari a 300-350 miliardi di dollari l'anno (meno dello 0,3% del PIL globale), genererebbe un ritorno di circa 5,7 trilioni di dollari - più di 15 volte il costo iniziale – creando nuove opportunità commerciali fino a 4,5 trilioni di dollari anno entro il 20308. Perché non dovremmo, quindi, applicare questo principio anche per le riforme da attuare in Italia? Un primo segnale in questa direzione è arrivato dalla Commissione Europea che ha erogato all’Italia un prestito di 100 milioni di euro a supporto delle piccole e medie aziende agricole9. Se guardiamo al cibo, tuttavia, è necessario un approccio olistico in grado di coinvolgere tutte le forze coinvolte, dai governi agli stakeholder, dalle aziende e piccoli produttori ai cittadini.

LE 10 AZIONI DAL CAMPO ALLA TAVOLA DI FONDAZIONE BARILLA: UNA SOLUZIONE NELLA FASE POST-COVID-19

Proprio per ripensare, ricreare e reinventare in chiave sostenibile e nel rispetto dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 i sistemi alimentari, il nostro approccio al cibo, alla nutrizione e alla salute, la Fondazione Barilla ha lanciato il piano d’azione, dal titolo “The Time to Fix the Global Food System is Now: 10 Actions From Farm to Fork”. Le 10 Azioni Dal Campo Alla Tavola vogliono essere la scintilla di un movimento virtuoso di conoscenza, condivisione ed azione per coinvolgere governi, imprese, finanza, mondo accademico, società civile e cittadini per collaborare in modo sistemico al fine di: 

1) Migliorare standard e terminologie 

2) Rafforzare i sistemi di misurazione

3) Incoraggiare l’impegno delle aziende su salute e sostenibilità 

4) Promuovere la digitalizzazione delle informazioni 

5) Identificare il costo reale del cibo 

6) Migliorare la sicurezza e diversità delle sementi e la rigenerazione del suolo

7) Mobilitare tutti gli attori 

8) Aumentare la consapevolezza e l’informazione 

9) Consentire l’adozione di scelte alimentari sane e sostenibili 

10) Creare resilienza globale 


1  https://www.statista.com/outlook/40000000/141/food/italy

2  Il settore alimentare comprende tutti i tipi di alimenti freschi e trasformati. Il mercato è suddiviso nei seguenti segmenti: latticini e uova, carne, pesce e frutti di mare, verdure, frutta, pane e prodotti a base di cereali, oli e grassi, creme spalmabili e dolcificanti, salse e condimenti, cibi pronti, pasticceria e snack, alimenti per bambini e cibo per animali.

3  https://www.statista.com/outlook/40000000/141/food/italy

4  https://www.statista.com/outlook/40000000/141/food/italy

5  Arneth, A. et al. Climate Change and Land: an IPCC special report on climate change, desertification, land degradation, sustainable land management, food security, and greenhouse gas fluxes in terrestrial ecosystems Ch.1 (IPCC, Geneva, 2019).

6  FAO, 2014. Sono inclusi i costi economici, sociali e ambientali associati allo spreco.

7  FAO, 2015

8  Growing Better: Ten Critical Transitions to Transform Food and Land Use, Settembre 2019

9  POLITICO. Coronavirus reheats Europe’s food nationalism. 21st May 2020. Available at: https://www.politico.eu/article/coronavirus-reheats-european-countries-food-nationalism/





------------------------

BCFN PRESS OFFICE c/o INC ISTITUTO NAZIONALE PER LA COMUNICAZIONE

Simone Silvi - Senior Account Media Relations - s.silvi@inc-comunicazione.it - +39 335 1097279

Mariagrazia Martorana m.martorana@inc-comunicazione.it 333 5761268 – 06 441608 64


PER FONDAZIONE BARILLA

Mariacamilla Morino, Head of Communications Barilla Center for Food & Nutrition Foundation - mariacamilla.morino@barillacfn.com 

+39 0521 262511; +39 338 6769407


Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua