25 feb 2015

EXPO 2015 - PROTOCOLLO DI MILANO COME SOGNO DI UN ACCORDO MONDIALE SUL CIBO

A seguito dell’intervento al Senato dedicato al ruolo di Expo 2015, il Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN) si unisce al richiamo del neo Presidente del Consiglio Matteo Renzi che vede in questo appuntamento una grande opportunità per l’Italia di rivendicare il proprio ruolo di leadership in settori chiave quali agroalimentare e ambiente. Sarà proprio durante Expo 2015 che il BCFN presenterà il Protocollo di Milano.

“Il grande sogno è di poter lanciare il primo seme per far nascere quell’accordo globale su cibo e nutrizione” – afferma Guido Barilla, Presidente del Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN)“Ispirandoci all’esempio del Protocollo di Kyoto, lanciato nel 1997 da gente illuminata per salvaguardare l’ambiente, abbiamo un’occasione per entrare nella storia prendendo degli impegni chiari con il mondo”.

Il Protocollo di Milano si pone tre macro obiettivi: abbattimento del 50% entro il 2020 dell’impressionante cifra di 1.3 miliardi di tonnellate di cibo sprecato nel mondo attraverso campagne mirate ad accrescere la consapevolezza del fenomeno e accordi di lungo termine che coinvolgano l’intera catena alimentare a partire dalla filiera agricola; attuazione di riforme agrarie e lotta alla speculazione finanziaria, con limitazioni all'utilizzo di biocarburanti a base alimentare; lotta all’obesità, con il richiamo all’importanza dell’educazione alimentare sin da bambini e alla promozione di stili di vita sani, sull'esempio praticato da Michelle Obama negli Stati Uniti.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk