4 giu 2020

EDUCARE ALLA CITTADINANZA ATTIVA E ALLA SOSTENIBILITA’ ATTRAVERSO IL CIBO: FONDAZIONE BARILLA PREMIA I MIGLIORI PROGETTI SCOLASTICI. I RICONOSCIMENTI ATTRIBUITI DURANTE IL WEBINAR SULL’IMPORTANZA DI EDUCARE LE NUOVE GENERAZIONI

• Il concorso “Noi, il cibo, il nostro Pianeta: in action”, rivolto agli istituti scolastici italiani e alle scuole italiane all’estero, ha l’obiettivo di connettere unità didattiche su cibo e sostenibilità ad attività e buone pratiche concrete sul territorio. I migliori progetti arrivano da Taranto, Corigliano Rossano (CS) e Grosio (SO)

• Il webinar si terrà oggi, 4 giugno alle ore 15.00, e vedrà la presenza del Ministero dell’Istruzione, di esperti di formazione e di didattica a distanza



Incoraggiare studenti e docenti ad approfondire i temi della sostenibilità alimentare e ambientale e a renderli propri attraverso la creazione di progetti didattici che sappiano mettere la classe in relazione con il territorio, il tessuto urbano e/o la municipalità di appartenenza: è questo l’obiettivo del concorso “Noi, il cibo, il nostro Pianeta: in action” promosso dalla Fondazione Barilla e giunto alla sua seconda edizione. Oggi, nel corso del webinar dal titolo “Noi, il cibo, il nostro Pianeta – educare gli adulti di domani”, sono state annunciate le tre classi vincitrici, rispettivamente appartenenti a scuole di Taranto, Corigliano Rossano (CS) e Grosio (SO)

Il webinar aprirà un dibattito sull’importanza della didattica a distanza, sul rapporto tra scuola e territorio e sul ruolo centrale del docente per educare alla cittadinanza attiva e alla sostenibilità attraverso il cibo. Compito sempre più attuale per la scuola di oggi e di domani, considerato che, in questi mesi di emergenza sanitaria, in Italia sono stati oltre 8 milioni1 i ragazzi che hanno sostituito lavagne e banchi di scuola con scrivanie e monitor e circa 800 mila2 i docenti che si sono trovati ad adattare i loro programmi di insegnamento per la didattica a distanza. 

L’emergenza sanitaria ci ha imposto e ci impone una profonda riflessione sulla centralità dell’istituzione scolastica e sull’importanza del docente come figura alla base di un processo di apprendimento multidisciplinare. Come Fondazione Barilla riteniamo che l’educazione alla cittadinanza attiva e la formazione delle nuove generazioni siano degli strumenti utili a preparare un futuro più sano e sostenibile, in linea con i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU. Ed è stata proprio questa consapevolezza a spingerci a creare il percorso “Noi, il cibo, il nostro Pianeta”, programma di didattica digitale inserito in un protocollo di intesa con il Ministero dell’Istruzione: gli studenti devono poter comprendere fin dall’infanzia le interconnessioni esistenti tra la nostra salute, quella del Pianeta ed il ruolo del cibo che ogni giorno scegliamo di mettere nel nostro piatto” ha dichiarato Anna Ruggerini, Direttore Operativo di Fondazione Barilla

IL CONCORSO: “NOI, IL CIBO, IL NOSTRO PIANETA – IN ACTION”

I docenti di una stessa classe hanno lavorato, da soli o in gruppo, scelto l’argomento per il proprio progetto didattico tra quelli proposti dal programma educativo “Noi, il cibo, il nostro Pianeta”, scaricato il materiale per poi trasferirlo ai ragazzi. Alla parte teorica, ne hanno affiancata una pratica grazie all’individuazione di una realtà locale affine al tema scelto, da approfondire o alla quale contribuire attivamente come gruppo classe, come esempio di soluzione per raggiugere uno o più Obiettivi dell’Agenda 2030. Infine hanno prodotto un elaborato multimediale di 5 minuti nel quale hanno raccontato questa esperienza educativa che connette la sostenibilità ad esperienze concrete in atto sul territorio.

Una sana alimentazione è alla base della nostra salute e di quella dell’ambiente ed il docente è una figura chiave per guidare le nuove generazioni nel processo di consapevolezza sulle profonde interconnessioni tra cibo e sostenibilità. La recente emergenza sanitaria ha ulteriormente enfatizzato la loro importanza per la formazione di adulti consapevoli. I vincitori del concorso sono esempio concreto di grande valore e competenza” ha dichiarato Paolo Sciascia, Dirigente della Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento Scolastico del Ministero dell’istruzione.

Ecco i tre progetti vincitori: 

la classe 2A dell’Istituto Comprensivo Statale SCIASCIA - Taranto (TA) con il progetto “ORTOSCIASCIA” parte dal valore dell’autoproduzione dei prodotti locali per rafforzare il territorio e, attraverso esperienze sensoriali, manipolative, motorie e ludiche è riuscito a far comprendere ai ragazzi il forte legame tra alimentazione e salute, sottolineando l’importanza di una sostenibilità che parta dal cibo.

“L'olio tra passato e futuro” è stato invece il tema scelto dalla 3B della scuola primaria dell’I. C. Rossano III di Corigliano-Rossano (CS). Il progetto è un excursus storico e culturale sull’olio, che valorizza il territorio e la produzione locale, promuovendo comportamenti responsabili. Il percorso evidenzia un lavoro entusiasmante, piacevole e partecipativo in cui sono stati coinvolti attivamente i produttori oleari locali che hanno saputo trasferire ai giovani le loro conoscenze e competenze.

“Il pane: un bene prezioso” è il titolo del progetto della 2 A della scuola primaria dell’I.C. di Grosio Grosotto e Sondalo (SO). Il progetto racconta la sostenibilità lungo tutta la filiera attraverso un percorso di educazione esperienziale. Le maestre hanno saputo affrontare l’argomento della produzione del pane in maniera interdisciplinare e creativa, scoprendo buone pratiche sul territorio e coinvolgendo attivamente anche le famiglie.

I vincitori sono stati premiati con un buono del valore di 300 € per la classe e un buono del valore di 300 € per il docente (o il gruppo di docenti) da spendersi in libri e/o materiale didattico.

IL WEBINAR: NOI, IL CIBO, IL NOSTRO PIANETA – EDUCARE GLI ADULTI DI DOMANI

Educare alla cittadinanza attiva e alla sostenibilità attraverso il cibo, comprendere l’importanza della didattica a distanza in questo periodo di emergenza, enfatizzare il rapporto tra scuola e territorio ed il ruolo centrale del docente per educare gli adulti di domani: l’evento vuole creare un ampio dialogo su queste tematiche di estrema attualità, fondamentali per vincere le sfide e definire le prospettive che riguardano il mondo scolastico.

L’appuntamento, moderato da Sonia MassariRicercatrice della Fondazione Barilla – vedrà la presenza di:

Paolo Sciascia, (Dirigente, Direzione generale per lo studente, l'integrazione e la partecipazione, Ministero dell’istruzione), Prof. Enrico Galiano (insegnante e scrittore), Serena Rosticci (giornalista, Tuttoscuola), D.S. Tiziana Tiengo (IPSAR Veronelli, Bologna), Alessio Mennecozzi (Project Manager, Fondazione Barilla), Prof. Anna Natangelo (ITAS Garibaldi, Roma) e dei docenti e degli studenti delle classi vincitrici del concorso. 



1  https://www.miuristruzione.it/13007-quanti-sono-gli-studenti-in-italia-ecco-i-dati-aggiornati-al-2019-2020/

2  https://www.miur.gov.it/documents/20182/0/Principali+dati+della+scuola+-+avvio+anno+scolastico+2019-2020.pdf/5c4e6cc5-5df1-7bb1-2131-884daf008088?version=1.0&t=1570015597058





----------------

BCFN PRESS OFFICE c/o INC ISTITUTO NAZIONALE PER LA COMUNICAZIONE

Simone Silvi - Senior Account Media Relations - s.silvi@inc-comunicazione.it - 39 335 1097279

Mariagrazia Martorana - m.martorana@inc-comunicazione.it - 333 5761268 - 06 441608 64

PER FONDAZIONE BARILLA: 

Mariacamilla Morino, Head of Communications Barilla Center for Food & Nutrition Foundation - mariacamilla.morino@barillacfn.com - 0521 262511 - 338 6769407


------------------------


Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua