24 ott 2014

CARLO PETRINI E JAMIE OLIVER SOSTENGONO IL PROTOCOLLO DI MILANO

Il fondatore di Slow Food richiama l’attenzione sulla necessità di un Accordo Globale sul Cibo che oggi riceve l’endorsement di Jamie Oliver, il fenomeno della cucina internazionale, uno degli chef più amati e impegnati del mondo.

Oggi al Salone del Gusto e Terra Madre, nell'ambito della conferenza "Il Protocollo di Milano: le politiche alimentari dal 2015" (Lingotto, Sala Gialla, ore 18.00), Carlo Petrini e Jamie Oliver interverranno a sostegno del Protocollo di Milano promosso dalla Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition con l'obiettivo di sensibilizzare il Governo e le Istituzioni sull'urgenza di agire nei confronti di quelle che sono sfide per rendere il sistema alimentare globale realmente sostenibile: abbattimento del 50% entro il 2020 dell'impressionante cifra di 1.3 miliardi di tonnellate di cibo sprecato nel mondo, attuazione di riforme agrarie e lotta alla speculazione finanziaria, lotta alla fame e all'obesità attraverso la promozione di stili di vita sani.

"Il Protocollo di Milano è una straordinaria opportunità di sintonizzare su un sentire comune tante attenzioni, tante opportunità di cambiamento e soprattutto tante progettualità dalle istituzioni alla società civile, alle aziende. Slow Food ha accompagnato fin dall'inizio il processo di costruzione del Protocollo: chi lo firma e lo sostiene si impegna formalmente; elementi chiari, che consentano politiche produttive e di governo altrettanto chiare, traducibili in azioni e che siano, a distanza di tempo, verificabili" – sostiene Carlo Petrini"Solo grazie al lavoro di molti, in ogni angolo del mondo, potremo inseguire la visione di un cibo accessibile a tutti che non comprometta la salute del Pianeta e degli esseri viventi."

Durante la conferenza interverrà Jamie Oliver, lo chef e attivista alimentare che è stato in grado di trasformare lo stile di vita e l'approccio all'alimentazione delle persone di tutto il mondo, mettendo al centro qualità, sostenibilità e attenzione al risparmio delle famiglie.

"È diritto di ogni bambino essere nutrito in modo corretto, nonché educato al cibo, alla sua origine e a come questo influisce sul suo fisico. Tuttavia, questo può accadere soltanto se cerchiamo di mettere ordine nella confusione in cui oggi si trova il sistema alimentare globale." - sostiene Jamie Oliver – "Il Protocollo di Milano unisce le persone, le imprese e i governi in un fronte unico, così che insieme possiamo sfidare lo status quo, richiedere pratiche più etiche e sostenibili nell'industria alimentare e assicurare un futuro migliore per i nostri bambini. Unendoci in una voce globale con un obiettivo comune, possiamo garantire un cambiamento positivo e duraturo".

Dal 2002, la Jamie Oliver Food Foundation è impegnata a formare la salute e il benessere delle generazioni attuali e future, fornendo un migliore accesso all'educazione al cibo per tutti. La Fondazione crede che per affrontare le fondamentali questioni evidenziate nel Protocollo di Milano in relazione al cibo, le persone abbiano bisogno in primo luogo di comprendere perché sia necessaria una rivoluzione del cibo. Promuovendo il Protocollo e l'importanza dell'educazione alimentare, si intende coinvolgere, educare e ispirare tutta la società civile a pensare di più e a chiedere di più. La chiave per raggiungere questo risultato è la collaborazione: un cambiamento buono, positivo e sostenibile può avvenire soltanto se si lavora insieme.

Il Protocollo di Milano si propone come il documento programmatico di Expo 2015 e – soprattutto – del dopo Expo. Come nutriremo il pianeta? Una riflessione che deve coinvolgere industrie, politica, associazioni, produttori e università e che verrà oggi affrontata da alcuni tra i massimi sostenitori del Protocollo ed esperti italiani: Roberto Moncalvo, presidente di Coldiretti, Riccardo Valentini, Advisory Board BCFN Foundation e redattore Protocollo di Milano, Marco De Ponte, direttore generale Action Aid Italia, Roberto Barbieri, direttore generale Oxfam Italia.
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk