news

cibo e sostenibilità

Sfide e successi dei sistemi alimentari globali

Il 16 novembre 2016 il Food Tank, in collaborazione con il Chicago Council on Global Affairs e la University of Chicago Booth School of Business, ha organizzato il primo Chicago Food Tank Summit annuale. Dopo le due edizioni passate tenutesi nel 2016 a Sacramento in California e a Washington, D.C., il summit di Chicago è stato il terzo di una serie di eventi che riuniscono i leader del cambiamento e della sostenibilità nei sistemi alimentari per mettere in luce sia le difficoltà da affrontare che possibili soluzioni innovative in relazione ai problemi ambientali, sociali ed economici nei sistemi alimentari globali.

Il Chicago Food Tank Summit ha ospitato più di 35 relatori diversi attivi nel settore alimentare e agricolo, tra cui ricercatori, agricoltori, chef, esponenti politici e funzionari di governo. Nelle quattro tavole rotonde gli esperti hanno condiviso con il pubblico presente e con quanti hanno seguito l'evento in streaming le loro opinioni su alcuni dei problemi più urgenti del settore alimentare e agricolo.
Gli ospiti di chiara fama che hanno partecipato alle tavole rotonde Coltivare il futuro, Alleanze improbabili nel sistema alimentare e Il futuro del cibo hanno discusso di numerose tematiche agricole e sociopolitiche nonché di collaborazione, focalizzandosi su come la ricerca, gli investimenti e le attività di sponsorizzazione in questi settori continueranno ad essere fondamentali per comprendere quali saranno i successi di oggi e di domani.

La Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition (BCFN) ha preso parte alla tavola rotonda intitolata Trasparenza nel sistema alimentare, nella quale i partecipanti hanno espresso il loro punto di vista sul significato della trasparenza nei sistemi alimentari e hanno esposto le loro idee sugli sforzi da attuare oggi e in futuro per demistificare le pratiche sostenibili e le scelte alimentari salutari.
In veste di rappresentante del gruppo Alumni BCFN, durante la tavola rotonda ho parlato delle iniziative della Fondazione a sostegno della diffusione delle informazioni e di una maggiore responsabilità tra i molti stakeholder nei sistemi. Queste iniziative di natura accademica comprendono strategie di raccolta e divulgazione di informazioni, come programmi di ricerca e pubblicazioni multidisciplinari , oltre a materiali e strumenti didattici per favorire l'impegno civile, primi tra tutti il libro Eating Planet e il modello della Doppia piramide. Lo Youth Manifesto è una proposta dell'Associazione Alumni BCFN, di cui fanno parte i finalisti della competizione internazionale BCFN YES! (Young Earth Solutions), che ogni anno mette in palio una borsa di ricerca per giovani studenti ricercatori.
Due progetti della Fondazione BCFN hanno suscitato particolare interesse. Il primo è il Food Sustainability Index (FSI), uno strumento di ricerca sviluppato in collaborazione con The Economist’s Intelligence Unit, che sarà utilizzato in 25 paesi e 16 città specifiche per esplorare modi di misurare i progressi verso il raggiungimento degli obiettivi legati alla gestione delle sfide nutrizionali, alla riduzione degli sprechi alimentari e alla promozione di un’agricoltura sostenibile.
La seconda iniziativa è il Food Sustainability Media Award, un contest internazionale rivolto ai media e sviluppato in collaborazione con la Thomson Reuters Foundation che riconoscerà l'eccellenza nel giornalismo legato all'alimentazione premiando notizie pubblicate e con poca visibilità mediatica, fotografie e video in tre aree differenti: fame e obesità, cibo e carburante e sprechi alimentari.
Questi due progetti innovativi sono stati illustrati nel dettaglio durante il 7° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione il 1 dicembre 2016. Le iscrizioni sono state aperte il 9 gennaio.
La Fondazione BCFN continuerà a collaborare con il Food Tank per organizzare summit ed eventi futuri allo scopo di portare avanti il dibattito critico sui problemi ambientali, sociali ed economici dei sistemi alimentari globali.

Behtash Bahador, BCFN Alumni Association
Gallery

studies

cibo e sostenibilità

Articoli correlati

cibo e sostenibilità

Eco-Sustainable Gardens: dall’insicurezza alimentare a un’agricoltura con una bassa impronta ecologica

L’edizione 2015 del concorso BCFN YES è stata vinta da un progetto che si proponeva di aiutare le donne in agricoltura della tribù camerunense Mbororo sotto due aspetti: da un lato, a produrre cibo a sufficienza per le loro famiglie con l’obiettivo di combattere la denutrizione tramite pratiche a bassa impronta ecologica, e dall’altro a vendere la sovrapproduzione. Dopo più di un anno di ricerca sul campo, il progetto è stato finalmente avviato con il coinvolgimento degli stakeholder locali ed è ora pronto a prendere slancio con l’aiuto di nuovi partner e di nuovi enti finanziatori.

Leggi tutto
cibo e sostenibilità

Sostenibilità alimentare e geopolitica

La sicurezza alimentare è una tematica che negli ultimi anni sta assumendo sempre più rilevanza. Il mercato alimentare deve affrontare sempre più difficoltà dal momento che la popolazione mondiale continua ad aumentare e i redditi in aumento in molti dei Paesi in via di sviluppo portano a un cambiamento delle diete, in particolare all’aumento del consumo di carne. Un maggiore uso di biocarburanti e una minore produttività agricola stanno poi contribuendo maggiormente allo sfruttamento delle risorse alimentari. Questi fattori producono un mix potenzialmente pericoloso.

Leggi tutto
cibo e sostenibilità

A San Francisco si ricicla contro lo spreco alimentare

Con l’80% dei rifiuti totali riciclati contro una media nazionale del 34,5%, San Francisco si colloca in vetta alla classifica delle città impegnate nella lotta allo spreco alimentare grazie a politiche mirate, leggi ad hoc e campagne di educazione alimentare.

Leggi tutto
Questo sito utilizza cookie per inviarti comunicazioni e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.   Leggi tuttoOk