Città europee unite per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Città europee unite per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

16 Novembre 2018

Città europee unite per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Il Forum BCFN di Milano, che si terrà il 27 e 28 novembre prossimo, sarà l’occasione per presentare la pubblicazione Food and Cities, iniziativa congiunta di BCFN con il Milan Urban Food Policy Pact, eredità di Expo 2015. In prima linea le politiche alimentari virtuose delle città europee

Più del 50 per cento della popolazione mondiale vive oggi nelle città e nel 2050 la percentuale di abitanti dei centri urbani potrebbe superare l’80 per cento. Se le stime dovessero concretizzarsi, gli attuali sistemi alimentari non potrebbero soddisfare la crescente domanda con uno sviluppo sostenibile; questo non solo per le alte quantità di emissioni di gas serra collegate direttamente alla produzione di cibo, ma anche per l’ingente consumo di acqua che le coltivazioni comporteranno, per l’inquinamento diretto delle aree coltivabili, e per la penuria delle stesse, destinate più che altro all'allevamento di animali, al pascolo, e alla coltivazione di ingredienti per mangimi. 

Tutto questo senza considerare che la disparità sociale nelle aree urbane è già ora un problema reale, destinato ad acuirsi: non è inusuale trovare, a pochi chilometri di distanza, adulti sovrappeso e obesi che vivono accanto a bambini sottopeso e malnutriti.


image

Il problema è urgente e già varie città stanno lavorando da anni nel campo della sostenibilità alimentare attraverso politiche alimentari urbane, basate sul dinamismo sociale, culturale, accademico, istituzionale e filantropico. Comune denominatore di queste iniziative: raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite, come emerge chiaramente dalla recente pubblicazione Food and Cities, che verrà presentata a Milano nel corso del Forum BCFN il 27 e 28 novembre prossimi. Si tratta di iniziativa congiunta di BCFN e MUFPP, ovvero Milan Urban Food Policy Pact, primo patto internazionale sulle politiche alimentari urbane e principale eredità di Expo Milano 2015. Il legame specifico tra sostenibilità alimentare a livello urbano e impatto sul raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo sostenibile (SDGs) emerge proprio nella seconda parte di questa pubblicazione: diversi autori internazionali hanno monitorato i progressi delle varie città con 44 indicatori sviluppati da FAO e MUFPP in relazione agli obiettivi dell’ONU, per mostrare in che modo si sta collaborando attivamente.

image

Le città leader nelle politiche alimentari 

EUROCITIES è la rete delle principali città europee, che riunisce i governi locali di oltre 140 grandi città in 45 paesi europei con l’obiettivo di rappresentare l'interesse delle stesse nei confronti delle istituzioni dell'Unione europea e di facilitare il dialogo. Comprende oltre 40 gruppi di lavoro tematici, tra cui, come emerge da Food and Cities, quello sulle politiche alimentari urbane, lanciato nell'estate 2016 a seguito del Patto per le politiche alimentari urbane di Milano e che ora comprende 51 città guidate dal capoluogo meneghino. 

Scopi principali sono promuovere il ruolo emergente delle autorità locali sul tema delle politiche alimentari a livello dell'UE, influenzare la legislazione europea per facilitare il posizionamento delle città - per esempio sullo spreco alimentare e sulle politiche agricole comuni - creare uno spazio di discussione e una partnership stabile e inclusiva tra le città dei gruppi di lavoro per richiedere opportunità di finanziamento. 

I membri di EUROCITIES si incontrano regolarmente per discutere aspetti specifici, dalla governance alimentare alla creazione di posti di lavoro, dalla ricerca e innovazione al collegamento tra aree urbane e rurali. Discutono anche di commercio etico, impegno dei cittadini, salute, diete e molto altro. Il gruppo di lavoro è anche coinvolto nell'iniziativa FOOD 2030 dell'Unione europea, piattaforma di dialogo per meglio misurare e affrontare lo piaga dello spreco alimentare. 


Approfondisci gli argomenti correlati:

Scopri di più su cibo e sostenibilità

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua