news

cibo e società

Menzione speciale per lo Youth Manifesto

Il documento promosso dagli Alumni di BCFN ha ricevuto un prestigioso riconoscimento dall’Accademia dei Georgofili, a Firenze, segno dell’importanza delle tematiche che porta avanti.

L’8 aprile 2016, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze, è stato inaugurato il 263° Anno Accademico dei Georgofili. Nel corso di questa cerimonia, lo Youth Manifesto ha ottenuto una Menzione Speciale.
L'Accademia dei Georgofili è stata fondata nel 1753 a Firenze, con lo scopo di contribuire al progresso delle scienze e delle loro applicazioni all'agricoltura, alla tutela dell'ambiente, del territorio agricolo e allo sviluppo del mondo rurale. Ancora oggi, seguendo l’evolversi dei tempi, continua ad affrontare le nuove problematiche che investono l’agricoltura e tutti i rapporti dell’uomo con l’ambiente naturale.
Il riconoscimento da parte dell’Accademia è un grande onore. Non solo dichiara l'ingegnosità e la singolarità dello Youth Manifesto, ma contribuisce alla crescente attenzione che il documento ha suscitato dopo il lancio a EXPO di Milano nel settembre 2015, e il dibattito politico con le istituzioni dell'Unione Europea (UE) a Bruxelles nel dicembre 2015.
Alla cerimonia erano presenti figure accademiche illustri, tra cui climatologo e Presidente dell'Accademia Prof. Gian Piero Maracchi, il funzionario della Banca europea per gli investimenti Luca Lazzaroli, e l’alto funzionario della Commissione europea Aldo Longo. Quest’ultimo, annunciando la Menzione Speciale, ha dichiarato che:
Lo Youth Manifesto ci invita a mettere da parte confini generazionali o geografici, ad ascoltare attentamente le giovani generazioni che erediteranno il pianeta e ricorda che ognuno ha un ruolo da svolgere per garantire un futuro sostenibile. In particolare il Manifesto ci invita a dare rilievo agli agricoltori, anello cruciale della catena alimentare e attori centrali nel ristabilire l’equilibrio tra la produzione di cibo, il rispetto della salute delle persone e la protezione dell’ambiente.”
La Menzione Speciale è anche un’occasione per trovare sinergismo tra l’attività dei Georgofili e lo Youth Manifesto, nella prospettiva dei recenti Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite.

In primo luogo l’importanza dell’agricoltura e degli agroecosistemi nella costituzione del paesaggio, nel mantenimento e nella gestione della rete idrica e della vegetazione, e nel garantire i principali servizi eco-sistemici. L’attività agricola, grazie e soprattutto al coinvolgimento della nuova generazione, diventa responsabile dell’attività di tutela ambientale ed ecologica.

Ancora una volta, è stata sottolineata l’importanza dell’adozione di un’agricoltura sostenibile con ridotto utilizzo di risorse e impatto sull’ambiente. Nell’attuale difficoltà economica che sta interessando il settore agricolo e gli agricoltori, la formazione, l’educazione e la conseguente innovazione diventano pilasti. Pilastri fondamentali alla base del suo risollevamento.

Infine, un ultimo elemento condiviso è la necessità di riavvicinare il consumatore all’agricoltura: per aumentare consapevolezza della filiera da cui proviene il cibo, del suo impatto sull’ambiente, e della responsabilità che ogni consumatore con le scelte quotidiane di cosa mettere in tavola.

La Menzione Speciale è un invito a continuare a sostenere le soluzioni proposte del Manifesto, affinché il progetto possa continuare a svilupparsi in azioni concrete, e possa coinvolgere altri giovani in futuro.
Gallery

Articoli correlati

cibo e sostenibilità

Food Sustainability Index: per trovare il cibo veramente “buono”

Un indice frutto della collaborazione internazionale tra BCFN e l’Economist Intelligence Unit (EIU) aiuterà i policy makers, società civile, settore privato e semplici cittadini a prendere decisioni consapevoli e corrette per diffondere le buone pratiche riguardo al cibo sostenibile per la salute e per l’ambiente.
Leggi tutto
cibo e sostenibilità

Il ristorante? Può essere sano e sostenibile

Mangiar fuori casa non è sinonimo di cibo di scarsa qualità e sprechi. L’importante è che ne siano consapevoli sia i ristoratori sia i clienti. Intervista con Juliane Caillouette Noble che rappresenta l’associazione britannica dei ristoratori attenti all’ambiente.
Leggi tutto
cibo e sostenibilità

Food Tank e BCFN, una partnership di valori

Le due organizzazioni collaborano ormai stabilmente per portare avanti le tematiche dell’agricoltura sostenibile e del cibo per tutti. Nel 2016 BCFN ha partecipato ai summit di Food Tank attraverso i suoi Alumni. Nel 2017 sono già stati programmati altri interessanti eventi in cui discutere e lavorare per lo sviluppo di buone pratiche a livello individuale e collettivo.
Leggi tutto
Questo sito utilizza cookie per inviarti comunicazioni e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.   Leggi tuttoOk