Cittadini di domani: i vincitori del concorso di Fondazione Barilla

Cittadini di domani: i vincitori del concorso di Fondazione Barilla

28 Giugno 2019

Cittadini di domani: i vincitori del concorso di Fondazione Barilla

Si rivolge ai giovani il concorso di Fondazione Barilla, per individuare progetti volti a cambiare l'approccio al cibo, per il bene della nostra salute e di quella dell'ambiente.

Quasi 80 classi delle scuole secondarie di secondo grado italiane hanno partecipato al concorso organizzato dalla Fondazione Barilla dal titolo “Noi, il cibo, il nostro Pianeta - IN ACTION”. Partito lo scorso gennaio, il progetto voleva stimolare e incoraggiare l’approfondimento del tema della sostenibilità alimentare e ambientale. Ogni docente doveva fornire un elaborato multimediale per illustrare quanto appreso dai propri studenti e quanto rielaborato autonomamente. Sono tre i progetti vincitori, annunciati in concomitanza con l’appuntamento "Salute, Alimentazione e Agricoltura Sostenibile: educare gli adulti di domani” del Festival dello Sviluppo Sostenibile, svoltosi presso il Ministero dell’istruzione, Università e Ricerca (MIUR). 

“Obiettivo Fame Zero”

Realizzato dalla 3^F dell’Istituto Tecnico Agrario Statale “Giuseppe Garibaldi” di Roma, “Obiettivo Fame Zero” è ispirato proprio dall’Obiettivo 2 degli SDG (ovvero, sconfiggere la fame); interrogandosi sulle sfide che siamo chiamati ad affrontare per sostenere l’agricoltura nell’area mediterranea, i ragazzi hanno immaginato possibili soluzioni, forti di quanto imparato da dibattiti e convegni tenuti da esperti del settore agroalimentare. 

FoodLine

Il cibo come mediatore culturale è stato invece il focus del progetto proposto dalla 4^ A dell’Istituto Tecnico IIS Cassata-Gattapone di Gubbio. I ragazzi di Gubbio si sono concentrati sull’alimentazione sostenibile declinata secondo le diverse tradizioni culinarie. Perché il mangiar sano, utilizzando sapientemente le risorse disponibili, non fa bene solo alla nostra salute e all’ambiente: il cibo può essere un ottimo alleato del dialogo con il prossimo, punto di incontro e simbolo di pace.

Becoming Global Citizens

Questo progetto è l’unico, tra i tre vincitori, che ha abbracciato tutti e 17 gli SDGs, puntando a sensibilizzare i cittadini su l’impronta ecologica lasciata dalle attività umane sul Pianeta; gli studenti della classe 5^C dell'Istituto di Istruzione Superiore "Pellegrino Artusi" di Chianciano Terme hanno allestito all’interno della propria scuola un tour in realtà aumentata per spiegare e approfondire l’Agenda 2030. I ragazzi, inoltre, basandosi sulla Doppia Piramide Alimentare elaborata da Fondazione Barilla hanno creato un menù sostenibile capace di conciliare una sana alimentazione con la salvaguardia del Pianeta, attraverso l’utilizzo di materie prime a basso impatto ambientale, promuovendo prodotti tipici e locali e scegliendo tecniche di cottura in grado di far risparmiare energia ed evitare così lo spreco di cibo.


Approfondisci gli argomenti correlati:

Scopri di più su Cibo e Educazione