RASSEGNA STAMPA 6/12 novembre 2021

CGIAR

Per il Cgiar è fondamentale proteggere i piccoli agricoltori

Il gruppo di ricerca ha esortato i leader mondiali a garantire che i 500 milioni di piccoli agricoltori responsabili fino a un terzo della produzione alimentare globale possano adattarsi alle perdite e ai danni indotti dai cambiamenti climatici, chiedendo di ridurre le loro emissioni di gas serra. Secondo il gruppo, infatti, sono necessarie innovazioni che possano sia ridurre il contributo dell'agricoltura globale al cambiamento climatico sia adattarsi alle sue conseguenze, sostenendo anche i mezzi di sussistenza, la nutrizione e l'uguaglianza. 

Leggi tutto

The Guardian

Troppa fiducia nelle proprie azioni sul cambiamento climatico

Lo rileva un'indagine sul clima condotta in 10 paesi tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Francia e Germania, mostrando che le persone danno priorità a misure che sono già tra le proprie abitudini. I cittadini sono allarmati dalla crisi climatica, ma la maggior parte crede di star già facendo di più per preservare il pianeta di chiunque altro, governi compresi. 

Leggi tutto

Straits Times

Forte aumento del numero di persone che si trovano ad affrontare carestie

L'agenzia alimentare delle Nazioni Unite ha dichiarato lunedì che il numero di persone sull'orlo della carestia in 43 paesi è salito a 45 milioni, mentre la fame acuta aumenta in tutto il mondo. L'aumento registrato dall'inizio dell'anno è stato in gran parte dovuto a una valutazione della sicurezza alimentare globale che ha dovuto aggiungere altri tre milioni di persone che stanno affrontando una carestia in Afghanistan. 

Leggi tutto

Business Today

La transizione dell'India verso la green economy può creare 50 milioni di posti di lavoro

Lo afferma un rapporto del World Economic Forum: le transizione ecologica del paese porterebbe 1 trilione di dollari di progressi economici entro il 2030, oltre a creare oltre 50 milioni di posti di lavoro. Entro il 2070 inoltre la crescita economica potrebbe aumentare fino a 15 trilioni di dollari. 

Leggi tutto

BBC

I bambini dell'Irlanda del Nord mangiano in modo meno sano

Secondo l'ente sanitario pubblico irlandese, i bambini dell'Irlanda del Nord mangiano in modo meno salutare rispetto a prima della pandemia. Mentre le restrizioni continuano ad allentarsi, Safefood, il Dipartimento della salute e l'Agenzia per la salute pubblica, hanno lanciato la campagna Start, che mira a incoraggiare abitudini alimentari più sane. 

Leggi tutto

Evening Standard

Supermercati inglesi impegnati a dimezzare l'impatto ambientale entro il 2030

I dirigenti dei più grandi supermercati del Regno Unito hanno promesso di dimezzare l'impatto ambientale dei negozi entro la fine del decennio, durante la prima settimana della Cop26. Gli amministratori delegati di Tesco Sainsbury's, Waitrose Co-op e M&S hanno dichiarato che lavoreranno con il Wwf per ridurre la propria impronta ecologica, gli sprechi alimentari e l'impatto degli imballaggi.

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua