RASSEGNA STAMPA - 27 MARZO/ 2 APRILE, 2020

Asia One

La natura ritorna per le strade della città del mondo svuotate dal coronavirus

Si moltiplicano le immagini di animali selvatici che si appropriano degli spazi lasciati vuoti dall'uomo. Dai cinghiali per le strade di Barcellona, ai cervi nelle stazioni della metropolitana di Nara in Giappone; dai gruppi di tacchini selvatici che gironzolano per le strade di Oakland, in California, ad un puma avvistato nel centro della capitale cilena Santiago. 

leggi tutto

The Telegraph

Quanto è sicuro il cibo d'asporto

L'ultimo studio scientifico pubblicato mostra che il virus può sopravvivere sul cartone fino a 24 ore (e su altre superfici tra cui acciaio inossidabile e plastica anche più a lungo). Ma secondo il professor Bill Keevil, esperto di salute ambientale, si tratta di un rischio molto basso. Nel frattempo, il sito web della Food Standards Agency afferma che è molto improbabile contrarre il coronavirus dal cibo d'asporto. 

leggi tutto

This is Money

Le catene alimentari britanniche a rischio fallimento

A causa delle chiusure che stanno colpendo anche il Regno Unito, decine di catene di food & beverage rischiano il fallimento. A riferirlo è Kate Nicholls, rappresentante dell'ente commerciale del Regno Unito, che afferma la necessità da parte delle banche di fornire finanziamenti immediati e prestiti a breve termine per coprire i costi e le perdite attuali. 

leggi tutto

NY Daily News

Ex detenuti preparano i pasti per i senzatetto di New York

Succede nelle cucine di City Beet Kitchen, dove lavorano diversi detenuti che cucinano oltre 2mila pasti al giorno da servire ai senzatetto della città. Molti degli ex-detenuti hanno imparato a cucinare in carcere e oggi si sono messi a disposizione di chi è stato duramente colpito dalla crisi attuale. 

leggi tutto

Al Jazeera

L'epidemia di coronavirus minaccia i Paesi in via di sviluppo

L'attuale epidemia potrebbe devastare in modo sproporzionato le economie dei paesi già impoveriti, avverte il programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP). Secondo le Nazioni Unite la perdita di reddito in questi paesi potrebbe superare i 220 miliardi di dollari. Inoltre l’ONU avverte che quasi la metà di tutti i posti di lavoro in Africa potrebbe andare persa. 

leggi tutto

CGIAR

Vietare il consumo di animali selvatici potrebbe colpire milioni di persone

Se l'esempio il divieto di consumo di animali selvatici venisse esteso da altri paesi oltre la Cina, potrebbe significare che intere comunità non avrebbero a disposizione una fonte sicura di proteine. Lo affermano i ricercatori del Cgiar, che spiegano come sia invece necessario piuttosto vietare la vendita di animali vivi, chiuderne i mercati, fermare il traffico di animali selvatici e arginare il commercio di animali selvatici dalle foreste alle città. 

leggi tutto

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua