RASSEGNA STAMPA - 25/31 Gennaio 2020

FAO

La Fao lancia un portale per il monitoraggio delle foreste

La Global Forest Observations Initiative (GFOI) ha presentato una piattaforma web per seguire lo sviluppo delle capacità internazionali a favore dei paesi in via di sviluppo nel monitoraggio delle foreste. Si tratta di un riferimento unico che offre informazioni di facile accesso su oltre 400 attività di monitoraggio forestale in 70 paesi in via di sviluppo in Africa, Asia e Stati del Pacifico, America Latina e Caraibi. Gli utenti possono cercare informazioni per Paese o regione, per tipo di attività di monitoraggio delle foreste e per donatori.  

leggi tutto

The Herald / AllAfrica

Gli agricoltori in Zimbabwe dovranno raccogliere l'acqua piovana

È questo l'invito che fanno la autorità agli agricoltori, per resistere ai sempre più frequenti episodi di siccità che stanno colpendo il Paese. Secondo gli esperti, i modelli delle precipitazioni stanno cambiando, con piogge molto più irregolari e stagioni che producono basse rese. Per questo sono stati esortati a raccogliere l'acqua piovana, utilizzando ad esempio dighe costruite nelle proprie fattorie, in modo da poter mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici. 

leggi tutto

Popular Science

I modelli informatici potrebbero aiutare gli agricoltori ad usare meglio i pesticidi

Secondo uno studio pubblicato su Science, gli strumenti che usiamo ora per valutare la sicurezza dei pesticidi sono inadeguati. Gli autori affermano che l'attuale valutazione del rischio ambientale utilizzata dall'Unione europea e dagli Stati Uniti, non fornisce un quadro completo di come i pesticidi vengono effettivamente applicati sui campi. Per questo sostengono che usare modelli matematici potrebbe offrire un approccio più olistico, fornendo informazioni più dettagliate sia agli agricoltori che ai legislatori. 

leggi tutto

Food Navigator

L'Ue sospende l'importazione di pollame dall'Ucraina

La scelta sarebbe stata dettata dal recente caso di influenza aviaria registrato all'interno del paese. La misura comprende la carne e altri prodotti derivati e lavorati termicamente in Ucraina. È accaduto dopo che l'autorità per la sicurezza alimentare ucraina ha informato i partner commerciali di aver registrato un caso di influenza aviaria.  

leggi tutto

BBC

Ridurre il consumo di carne per tagliare le emissioni

Un recente rapporto del Committee on Climate Change (CCC) inglese afferma che i cittadini britannici dovrebbero ridurre di un quinto la quantità di manzo, agnello e latticini che consumano. Suggerisce anche che potrebbero essere introdotte delle tasse sulla carne e sui prodotti lattiero-caseari se le persone non rinunciano volontariamente. Secondo gli autori ridurre la quantità di carne e gli sprechi alimentari del 20 per cento risparmierebbe l'equivalente di sette milioni di tonnellate di anidride carbonica. 

leggi tutto

Science Times

Poca attività fisica negli infanti può portare all'obesità

Secondo uno studio condotto dai ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health e pubblicato sulla rivista Obesity, ad una minore attività fisica per i bambini di età inferiore a un anno, corrisponde un maggiore accumulo di grasso, che a sua volta può trasformarsi in obesità negli anni della crescita. 

leggi tutto

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua