RASSEGNA STAMPA - 24/30 Aprile 2021

New York Times

Crescono gli impegni per la protezione delle foreste tropicali

La Gran Bretagna, la Norvegia e gli Stati Uniti hanno dichiarato che uniranno le forze con alcune delle più grandi aziende del mondo nel tentativo di raccogliere più di 1 miliardo di dollari per i paesi che possono dimostrare di ridurre le emissioni proteggendo le foreste tropicali. L'obiettivo è rendere le foreste economicamente più vantaggiose di quanto sarebbero se fossero impiegate per produrre legname o per essere destinate all'agricoltura. 

leggi tutto

FAO

I piccoli agricoltori producono un terzo del cibo mondiale

Secondo uno studio della FAO pubblicato su World Development, cinque aziende agricole su sei nel mondo sono costituite da meno di due ettari, gestiscono il 12 per cento circa di tutta la terra agricola e producono circa il 35 per cento del cibo mondiale. I contributi dei piccoli coltivatori all'approvvigionamento alimentare variano enormemente tra i paesi, con una quota che arriva fino all'80 per cento in Cina. 

leggi tutto

Washington Examiner

Gli Stati Uniti finanziano i paesi più poveri nella lotta ai cambiamenti climatici

Il presidente Biden, durante il Summit sul clima del 22 aprile, ha annunciato che gli Stati Uniti raddoppieranno, entro il 2024, i loro finanziamenti pubblici annuali ai paesi in via di sviluppo. Inoltre triplicheranno i fondi dedicati alle misure per aiutare i paesi ad adattarsi agli impatti dei cambiamenti climatici. 

leggi tutto

Bloomberg

I consumatori sempre più attenti all'agricoltura rigenerativa

Cresce l'attenzione dei consumatori verso l'agricoltura rigenerativa, che si basa sulla rotazione delle colture e su una gestione sostenibile del suolo. Le colture da reddito si alternano a colture da sovescio, come erba medica e piselli. Le radici vengono lasciate nel terreno mentre la copertura vegetale viene tagliata o consumata dagli animali al pascolo. La vegetazione naturale sopprime così la crescita delle erbe infestanti mentre si trasforma in concime, consentendo al terreno di trattenere i nutrienti solitamente impoveriti dall'agricoltura tradizionale. Il risultato porta ad una coltivazione che richiede meno energia, meno acqua e meno fertilizzanti chimici. 

leggi tutto

World Food Program

In Mozambico cresce la crisi alimentare

L'escalation del conflitto nel nord del paese sta mettendo a repentaglio la sopravvivenza di migliaia di persone. Secondo il World Food Program, quasi il 21 per cento dei bambini sfollati sotto i 5 anni e il 18 per cento dei bambini ospitanti è sottopeso. Allo stesso tempo, i tassi di malnutrizione cronica, che ha conseguenze per tutta la vita, variano tra il 50 per cento tra i bambini sfollati e il 41 per cento tra i bambini nelle comunità ospitanti. 

leggi tutto

Nazioni Unite

C'è un legame tra cambiamenti climatici e migrazioni

Secondo l'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR), le crisi legate alle condizioni meteorologiche hanno innescato più del doppio degli sfollati rispetto ai conflitti e alla violenza negli ultimi dieci anni. Dal 2010, le emergenze climatiche hanno costretto in media a spostarsi circa 21,5 milioni di persone all'anno.  

leggi tutto