RASSEGNA STAMPA - 7/14 DICEMBRE 2018

UN News

Il Global Compact for Migration sfata i miti sulle cause delle migrazioni

La Conferenza intergovernativa per l'adozione del patto globale per la migrazione sicura, ordinata e regolare si è tenuta a Marrakech, in Marocco, il 10 e l'11 dicembre 2018.

Centosessanta Paesi hanno collaborato alla stesura di un patto per la gestione globale del fenomeno migratorio e per garantire un viaggio più sicuro e più dignitoso per tutti i migranti: un successo per le Nazioni Unite ma anche un documento che vuole fare chiarezza sulle cause degli spostamenti di popolazioni (tra le quali, sempre più importanti, la fame, l’insicurezza alimentare e i cambiamenti climatici). Dopo la messa a punto del patto globale, ora tocca alle misure di implementazione dimostrare che si può passare dalla teoria alla pratica.


leggi tutto

FAO

La FAO comunica i risultati della sua collaborazione con Belgio e Svezia

Le relazioni, presentate a Roma, raccontano storie di successo da tutto il mondo e sottolineano l'importanza del multilateralismo e dei finanziamenti flessibili per raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

leggi tutto

Morning Star

Il Canada annuncia la riduzione delle emissioni federali durante la COP24

Il Canada è sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi fissati nella sua Strategia Governativa Greening. A partire dal marzo 2018, il Canada aveva ridotto le emissioni delle sue operazioni federali del 32% rispetto ai livelli del 2005, un miglioramento del 4% rispetto alla relazione dello scorso anno.

leggi tutto

Morning Star

Il Canada annuncia una nuova iniziativa per la protezione del salmone

Il governo canadese, in collaborazione con le province, l'industria, i gruppi locali e gli ambientalisti ha realizzato un piano per garantire che l'acquacoltura diventi uno strumento economicamente ed ecologicamente sostenibile nei prossimi anni. Ciò prevede ad esempio, lo sviluppo di un quadro per la gestione del rischio per l'acquacoltura, basato sull'approccio precauzionale, che garantirà la gestione sostenibile dell'acquacoltura e costituirà il quadro generale per le politiche future. 

leggi tutto

National Public Radio

Messo a punto il primo vaccino che potrebbe aiutare le api

Un vaccino commestibile disponibile per le api, contro le malattie batteriche che stanno colpendo gli impollinatori. Il rimedio sarebbe stato messo a punto dai ricercatori finlandesi, che avrebbero reso disponibile un vaccino contro la peste americana, malattia capace di decimare interi alveari. 

leggi tutto

South China Morning Post

10 tendenze alimentari del 2019

Dal caffè vegano agli snack vegetali, dalla canapa alle alghe. Sono queste alcune delle tendenze alimentari che avranno maggiore successo nel 2019, secondo la Grocer Whole Foods. Secondo il gruppo sono in crescita anche i cibi asiatici o comunque legati a quelle colture: guava, dragon fruit, longganisa filippina, gamberetti essiccati, seppie e pasta di gamberetti saranno ingredienti da tenere d'occhio. 

leggi tutto

South China Morning Post

In Yemen 20 milioni di persone a rischio carestia

Mentre la guerra continua, in Yemen fino a 20 milioni di persone soffrono una grave carestia alimentare, in quella che è stata definita come la peggiore crisi umanitaria del mondo dalla FAO, l'UNICEF e dal Programma alimentare mondiale (Wfp). Il Wfp ha detto di voler aumentare gli aiuti per arrivare a fornire assistenza ad almeno 10 milioni di persone dal prossimo gennaio.

leggi tutto

Al Jazeera

Le comunità indigene minacciate dalle piantagioni di gomma

Succede in Camerun, dove la cinese Sinochem International ha acquistato negli scorsi anni decine di ettari di terreni per la produzione di gomma. Nonostante le promesse di fondi e investimenti per le popolazioni indigene, ad oggi rimane solo la deforestazione. In alcune aree sarebbero stati persi oltre 45mila ettari di foresta pluviale, habitat di decine di specie in pericolo d'estinzione e necessaria per la sopravvivenza stessa delle comunità indigene.

leggi tutto

The Straits Times

Il pesce palla giapponese a rischio a causa dei cambiamenti climatici

A causa dell'aumento delle temperature delle acque oceaniche giapponesi, il famoso fugu o pesce palla si sta spostando verso acque più fredde, ibridandosi con altri esemplari. In questo modo i pescatori non riescono più a riconoscere quelli commestibili e per evitare seri problemi alla salute, il governo ha deciso di vietare la vendita dei pesci palla ibridi. Causando seri problemi economici: un solo fugu può essere venduto anche a 80mila dollari.

leggi tutto

UN News

COP24: Un milione di vite potrebbero essere salvate entro il 2050 attraverso l'azione per il clima, rivela l'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite.

Portare avanti un'azione audace sul clima, potrebbe aiutare a salvare un milione di vite e molti soldi entro la metà del secolo, ha detto l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) lanciando un rapporto speciale come parte della conferenza sul clima in corso a Katowice, Polonia.

leggi tutto

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua