RASSEGNA STAMPA - 29 SETTEMBRE/05 OTTOBRE 2018

Al Jazeera

Squalo a rischio d'estinzione. Colpa della zuppa.

L'aumento del consumo di zuppa di pinne di squalo e della pesca illegale potrebbe portare all'estinzione di numerose specie, oggi in cima alla catena alimentare marina. Lo rivela un rapporto che sottolinea come siano otre 100 milioni gli elasmobranchi uccisi ogni anno e destinati in particolare ai mercati della Cina e del Vietnam. Un mercato raddoppiato in soli 15 anni.

LEGGI TUTTO

IISD

Obiettivi sostenibili dal trenino Thomas

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile arrivano nei cartoni animati per bambini grazie a un accordo tra Mattel e Onu. L’ultima stagione di Thomas and Friends (il trenino Thomas) parlerà di Goal 4 (quality education), Goal 5 (gender equality), Goal 11 (sustainable cities and communities); Goal 12 (responsible consumption and production); e Goal 15 (life on land).

LEGGI TUTTO

Local Government

Certificazioni di igiene alimentare trasparenti

I comuni inglesi chiedono modifiche alla legge per esporre le valutazioni di igiene alimentare nei locali, seguendo l’esempio di Galles e Nord Irlanda. Metà delle aziende, infatti, non espone le valutazioni di igiene alimentare nei locali.

LEGGI TUTTO

FAO

Rompere il circolo vizioso conflitto-fame

Il direttore generale della FAO chiede di costruire mezzi di sussistenza resilienti come via per una pace sostenibile. Lo fa dall’assemblea generale della Nazioni Unite a New York.


LEGGI TUTTO

35° Nord – All Africa

In Africa un'iniziativa per riqualificare 100 milioni di ettari di terreni

Lanciato nel 2015 il programma Afr100 (African forest landscape restoration initiative) prevede di riqualificare 100 milioni di ettari di terreni degradati in Africa. Firmato da 27 nazioni africane, con la più recente partecipazione di Burkina Faso, Sudan, Tanzania e Togo, si sono aggiunti ulteriori 19,6 milioni di ettari. Un impegno che servirà agli Stati africani ad aumentare la resilienza nei confronti dei cambiamenti climatici. 

LEGGI TUTTO

Sky.com

Nel Regno Unito un progetto pilota per la riduzione dello spreco alimentare


Lo ha annunciato Michael Gove, segretario all'ambiente del Governo inglese, che ha presentato una proposta per ridurre gli sprechi alimentari nella grande distribuzione e fornire allo stesso tempo 250 milioni di pasti all'anno per le persone più bisognose. Il progetto pilota verrà finanziato con 15 milioni di sterline ed eviterà che alimenti ancora commestibili siano messi a disposizione e consumati, piuttosto che buttati nella spazzatura.


LEGGI TUTTO

Thrive CGIAR

Accra alla guida dell'economia circolare in Africa


La capitale del Ghana si pone come leader nella riduzione e nel trattamento dei rifiuti. Grazie alla collaborazione con il CGIAR Research Program on Water, Land and Ecosystems (Wle) e l'International Water Management Institute (IWMI), è stata lanciata una partnership pubblico-privata con l'autorità municipale per trasformare i rifiuti urbani in compost di qualità. L'attività di gestione dei rifiuti ha permesso di fornire dei nutrienti ai contadini della città, supportando in questo modo le attività agricole locali. 

LEGGI TUTTO

Reuters

Gli chef di New York impegnati nella lotta allo spreco alimentare


Sono molti i nomi degli chef che lavorano nella Grande Mela e impegnati in una nuova idea di cucina, che punti alla riduzione degli sprechi. Si va da Sam Kass, ex chef della Casa Bianca ai tempi di Obama, al cuoco Pierre Thiam di origine senegalese, che ha vinto una competizione sulla cucina africana. C'è poi Eric Ripert, chef stellato che ha lanciato un'iniziativa perché ristoranti e bistrot seguano una cucina più sostenibile. Un modo anche questo per ridurre le 800 milioni di tonnellate di cibo che finiscono nella spazzatura ogni anno. 

LEGGI TUTTO

IPS - AllAfrica

L'accesso alla terra da parte delle donne aumenta la sicurezza alimentare


È quanto afferma la FAO a margine di un incontro con l'Unione africana. Puntare sull'emancipazione e la parità di genere in agricoltura, potrebbe aumentare la sicurezza alimentare dell'Africa. Oggi le donne rappresentano il 60 per cento della manodopera, mentre solo il 32 per cento possiede la terra che coltiva. Fino a oggi la FAO ha aiutato almeno 40.000 donne con i programmi di finanziamento e di formazione, per accelerare il processo e giungere all'emancipazione economica delle donne. 

LEGGI TUTTO

Gov.uk

Il Governo britannico contro lo spreco

Il Governo annuncia azioni per ridurre lo spreco alimentare. Tra queste, un progetto pilota che cercherà di ridurre lo spreco di cibo dai rivenditori e produttori di cibo.

LEGGI TUTTO

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua