RASSEGNA STAMPA - 23/29 APRILE 2018

Ghana Web

Sostenibilità alimentare nbell'Africa subsahariana: l'intervento di Khofi Annnan

Il sito di notizie ghanese ha ripreso l'articolo che l'ex Segreteraio Generale della Nazioni Unite Khofi Annan ha scritto per il blog del Food Sustainability Index, prodotto in collaborazione da BCFN e The Economist Intelligence Unit. Al centro del suo intervento, come affrontare il problema della sostenibilità alimentare nell'Africa subsahariana.

leggi tutto

Foodtank

Letture di primavera per una produzione alimentare più sostenibile: tra queste, anche il report di BCFN

20 letture per la primavera suggerite da Foodtank: tra queste, anche l'edizione in inglese di Eating planet, il report che BCFN ha prodotto sui temi della sostenibilità alimentare, che esce a giugno del 2018 con il titolo "Nourished Planet: Sustainability in the Global Food System". Tra le letture consigliate anche il libro dello chef italiano Massimo Bottura "Il pane è oro", in cui racconta come trasformare ingredienti ordinari in piatti straordinari.


leggi tutto

The Telegraph

Il governo inglese vuole proibire l'apertura dei fast food vicino alle scuole


Stop alle aperture di nuovi fast food vicino alle scuole inglesi. È questo l'appello del governo inglese che vuole così ridurre l'obesità infantile degli studenti del Regno Unito. Sembra infatti che i bambini siano più attratti dai pasti delle catene che offrono rapidi spuntini che dai pranzi serviti a scuola. A Londra il sindaco Sadiq Khan ha già vietato l'apertura dei fast food nei pressi delle scuole. Ora i ministri e il Royal College of Paediatrics and Child Health chiedono che il divieto sia esteso a tutto il Regno Unito. 

leggi tutto

WHO

L'OMS chiede all'Europa di ridurre di un terzo le morti premature

Quasi 9 decessi su 10 registrati nella regione europea sono legati a malattie non trasmissibili, quali diabete, cancro e malattie cardiovascolari. Per questo l'Organizzazione mondiale della sanità, in un recente congresso internazionale, ha chiesto di potenziare i servizi sanitari nazionali, soprattutto per quanto riguarda la prevenzione. Secondo i rappresentanti dell'OMS, infatti, si sarebbero potuti evitare l'80 per cento delle malattie cardiache, di ictus e diabete e il 40 per cento dei casi di cancro se si fossero affrontati i principali fattori di rischio, quali alcol, tabacco, diete errate e inattività fisica. 


leggi tutto

Premium Times - AllAfrica

In Nigeria meno del 10% delle famiglie ha accesso all'acqua potabile

I numeri sono stati resi noti da Zaid Jurji a capo della Water, sanitation and hygiene (Wash) dell'Unicef, in Nigeria. In una lunga intervista il responsabile dell'associazione ha fatto sapere come meno del 10 per cento delle famiglie abbia accesso all'acqua potabile e a servizi igienici adeguati. Ciò mette a rischio anche il raggiungimento di uno degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (l'SDGs 6). Per Jurji mancano in particolare una rete nazionale distribuita e funzionale, oltre a un numero ancora insufficienti di investimenti da parte del governo. 

leggi tutto

Euractiv

La Brexit potrebbe essere un disastro per l'industria alimentare inglese

Lo afferma un recente rapporto pubblicato il 22 aprile e redatto da alcuni parlamentari riuniti nel Comitato per gli affari, l'energia e la strategia industriale (BEIS). Il rapporto sottolinea come l'uscita dall'unione doganale europea da parte del Regno Unito possa comportare un incremento dei prezzi e della burocrazia, con conseguente perdita di competitività da parte di tutta l'industria alimentare inglese. L'intero comparto porta oggi un introito di oltre 30 milioni di euro l'anno all'economia inglese. 


leggi tutto

UN News

Economia circolare e bioeconomia possono alimentare il mondo

Un'economia basata sulla coltivazione e l'uso della biomassa può aiutare ad affrontare l'inquinamento e il cambiamento climatico. È quanto affermato da un rappresentante della Fao alla giornata internazionale della bioeconomia, tenutasi a Berlino lo scorso 18 aprile. La biomassa, proveniente sia dal mondo vegetale che animale, può essere infatti una risorsa fondamentale per alimentare un'economia basata su fonti organiche e rinnovabili, piuttosto che su fonti fossili. La tecnologia e il mondo delle imprese è oggi già pronto per supportare questa rivoluzione. 

leggi tutto

Foodnavigator.com

La Commissione europea vuole vietare le pratiche commerciali scorrette

Una recente proposta della Commissione europea vuole vietare le pratiche commerciali scorrette all'interno della filiera alimentare, così da proteggere i piccoli e medi imprenditori e agricoltori. Quest'ultimi spesso non hanno gli strumenti economici e legali adatti per proteggersi dai colossi del mercato. 


LEGGI TUTTO

IISD

Collegamenti tra diritti umani e SDGs

L'Istituto danese per i diritti umani ha lanciato l'UPR-SDG Data Explorer, uno strumento che permette a chi lo usa di esplorare i collegamenti tra i diritti umani e gli SDGs, e identificare le aree prioritarie per l'implementazione degli SDG.

Lo strumento è accompagnato dal rapporto "Diritti umani e Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile: lezioni apprese e prossimi passi", che condivide gli strumenti e le lezioni apprese per ispirare approcci integrati che possono contribuire alla realizzazione dei diritti umani e dello sviluppo sostenibile per tutti.


leggi tutto

FAO

Metodologie per la produzione sostenibile di beni e servizi per i paesi dell'America Latina

La Fao ha lanciato un corso on line per insegnare metodologie di produzione di beni e servizi in grado di essere compatibili con le risorse naturali, dedicato in particolare modo all'America Latina e ai Caraibi. Lo scopo del corso è promuovere la riflessione sulla produzione sostenibile di beni e servizi nell'agricoltura forestale e nei sistemi di pesca acquicola per l'agricoltura familiare. Si basa sull'esperienza del programma "Cultivating Good Water" e altre precedenti della Fao.

leggi tutto

IISD

Il raggiungimento degli SDGs nelle città scarse di risorse idriche

Un rapporto della Banca Mondiale sottolinea l’importanza della sicurezza dell'acqua come parte integrante del raggiungimento degli SDGs, sostenendo che lo sviluppo umano, le città vivibili, i cambiamenti climatici, la sicurezza alimentare e la sicurezza energetica dipendono tutti dall'accesso ai servizi idrici e igienico-sanitari.

Il rapporto si basa sulle esperienze di 20 città di tutto il mondo con scarse risorse idriche, sia nei Paesi sviluppati sia in quelli in via di sviluppo, e propone una serie di misure per migliorare la sicurezza dell'approvvigionamento idrico urbano. 


leggi tutto

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua