RASSEGNA STAMPA - 16/22 GIUGNO 2018

Bloomberg

La startup finanziata da Bill Gates raddoppia la vita degli avocado


La Apeel ha realizzato un prodotto a base vegetale in grado di ritardare la maturazione della frutta, utilizzando una sorta di buccia extra da applicare direttamente sui prodotti ortofrutticoli. La startup ha iniziato la sperimentazione con gli avocado, raddoppiandone la shelf life e senza l'impiego di refrigeratori o altri imballaggi. Il prodotto sta per debuttare in oltre 100 negozi nel Midwest americano.

leggi tutto

The Diplomat

Grave crisi idrica in Pakistan

Secondo l'Indus river system authority (Irsa) il Pakistan sta vivendo una grave carenza idrica nel sistema di irrigazione del bacino dell'Indo. La crisi avrebbe già ritardato la semina delle principali colture del Paese, cotone compreso. La carenza idrica avrebbe già colpito duramente le coltivazioni estive e l'intero sistema di produzione idroelettrica. 

leggi tutto

Washington Post

Negli Usa bando definitivo per i grassi idrogenati

Un divieto voluto dall'amministrazione Obama nel 2015 è divenuto operativo. Negli Stati Uniti sono stati messi al bando i grassi idrogenati trans (trans fat) da tutti i ristoranti e i negozi di alimentari in genere. L'obiettivo di tale decisione è quello di ridurre i rischi cardiovascolari dovuti a un eccessivo consumo di prodotti alimentari contenenti questo tipo di sostanze. 

leggi tutto

World Economic Forum

In Svezia Max Burger offre menù carbon neutral

È la prima catena di fast food al mondo ad offrire ai propri clienti un menù carbon neutral, ovvero a zero emissioni di carbonio. La svedese Max Burger ha infatti calcolato l'intero impatto ambientale dei prodotti e le emissioni di CO2 a questi legati, compensandoli con varie iniziative lungo tutta la filiera, come l'impiego di energie rinnovabili, il recupero degli olii per la frittura e la proposta di menù vegetariani o vegani. 

leggi tutto

All Africa - Vanguard

La prossima crisi della Nigeria potrebbe essere legata all'obesità

Secondo una recente analisi sulle 32 squadre partecipanti alla Coppa del Mondo, la Nigeria potrebbe arrivare ai primi posti come Paese con la più alta percentuale di persone obese. Condotta  analizzando i dati dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), la Nigeria mostra come l'obesità infantile sia aumentata del 6 per cento negli ultimi 10 anni. Nel 2016 il 29 per cento degli adulti era invece obeso o in sovrappeso. 


leggi tutto

Euractiv

Pochi fondi per l’uguaglianza di genere

Le donne imprenditrici "rappresentano una vasta risorsa inutilizzata", affermano i responsabili delle politiche di sviluppo. Le donne e le ragazze, infatti, sono troppo spesso dimenticate nella politica di sviluppo, nonostante siano in prima linea. Solo il 2 per cento del totale degli aiuti allo sviluppo all'estero viene speso per politiche relative all'uguaglianza di genere, come è emerso durante le Giornate Europee dello Sviluppo (EDD).

leggi tutto

United Nations

Il valore reale della terra

Nella Giornata mondiale per combattere la desertificazione, le Nazioni Unite accendono i riflettori sul "valore reale" della terra. In una dichiarazione, il capo della Convenzione delle Nazioni Unite contro la desertificazione (UNCCD) ha affermato che tutti hanno bisogno di riconoscere il vero valore della terra.

"Vorrei chiederti: quando scegli cosa mangiare, cosa indossare o cosa guidare, pensa a come la tua scelta influisce sulla terra - nel bene o nel male", ha detto Monique Barbut, segretario esecutivo dell'UNCCD, nel suo messaggio per il 17 giugno.


leggi tutto

World Economic Forum

Dal pesce al miele: nulla è al sicuro dalle microplastiche

Una porzione di cozze in Europa potrebbe contenere circa 90 microplastiche. Il consumo può variare notevolmente tra nazioni e generazioni, ma i consumatori avidi ne potrebbero ingerire fino a 11mila all'anno. 

È difficile sapere quante microplastiche potremmo consumare dai pesci. La maggior parte degli studi fino ad oggi ha solo analizzato lo stomaco e il contenuto dell'intestino di questi organismi, che di solito vengono rimossi prima del consumo. Ma uno studio ha trovato microplastiche nel fegato di pesce, suggerendo che le particelle possono arrivare dai tessuti digestivi ad altre parti del corpo.


leggi tutto

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua