RASSEGNA STAMPA - 12/18 MAGGIO 2018

REUTERS

L'Oms chiede di eliminare i grassi trans entro il 2023

L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), ha dichiarato che servirebbe eliminare i grassi trans di origine industriale dal mercato, per evitare almeno 500.000 morti l'anno causate da malattie cardiovascolari. Presenti nei cibi fritti, negli snack e in molti altri prodotti da forno, permettono di aumentare la durata di vita sugli scaffali dei prodotti alimentari, ma sono ritenuti dannosi per i consumatori, visto che aumentano il rischio di malattie cardiovascolari del 21 per cento e i decessi del 28 per cento.

LEGGI TUTTO

CGIAR-CCAFS

Le assicurazioni possono aiutare l'agricoltura a fronteggiare i cambiamenti climatici

Si sta facendo strada un nuovo tipo di assicurazione dedicata ai piccoli produttori agricoli. Sono le assicurazioni indicizzate e correlate agli eventi meteorologici estremi, che possono proteggere gli assistiti in caso di variabilità del clima. In questo caso le assicurazioni non devono mandare dei tecnici sul campo, ma possono valutare gli indennizzi in base a indici prestabiliti, in collaborazione con università e centri di ricerca come il Cgiar.

LEGGI TUTTO

Morning Star

Beyond Meat pronta per il mercato internazionale

La società americana tra i leader nella produzione di hamburger a base vegetale, ha annunciato di essere pronta per espandere il proprio mercato a livello globale. Dopo il successo e il raddoppio delle vendite nel 2017, ora le proteine vegetali da cuocere alla piastra sono pronte per uscire dai confini americani. Lo scorso anno la società ha venduto più di 13 milioni di burger vegetali, in quasi 15mila ristoranti e negozi di alimentari negli Stati Uniti. 


LEGGI TUTTO

International Food Policy Research Institute

Global report on food crisis: nel 2018 aumentata l'insicurezza alimentare

Nel 2017 sono state 124 i milioni di persone che hanno sofferto di insicurezza alimentare, rispetto ai 108 milioni del 2016. Un aumento determinato dai conflitti e dalla siccità persistente, due tendenze che dovrebbero continuare nel 2018. È quanto si legge nel recente rapporto 2018 Global Report on Food Crises, prodotto da 12 tra le principali organizzazioni globali e regionali e pubblicato dalla rete di informazione sulla sicurezza alimentare (FSIN). Il rapporto sottolinea come il numero di persone che dovranno affrontare crisi alimentari acute continuerà probabilmente a crescere.

LEGGI TUTTO

WORLD ECONOMIC FORUM

Emissioni di CO2, mai così alte da 800.000 anni a questa parte

Per la prima volta nella storia, il livello medio mensile di CO2 nell'atmosfera ha superato le 410 parti per milione (ppm). È accaduto ad aprile, stando alle registrazioni effettuate all'Osservatorio Mauna Loa alle Hawaii. Una concentrazione tale di gas serra nell'atmosfera non è mai stata registrata da 800.000 anni a questa parte, mentre si deve tornare indietro di 50 milioni di anni per trovare livelli superiori alle 400 ppm, quando il pianeta era ben diverso da come lo conosciamo.

LEGGI TUTTO

Washington Post

L'inquinamento acustico è paragonato al fumo passivo

La New York University sta realizzando uno studio della durata di cinque anni, per monitorare lo stato dell'inquinamento acustico della città. Aumentano infatti le segnalazioni causate dai troppi decibel nella Grande Mela. L'Agenzia americana per la protezione dell'ambiente (EPA) afferma che il rumore al di sotto dei 70 decibel nell'arco della giornata non è pericoloso per la salute, mentre in Europa il limite si ferma al di sotto dei 50 decibel.


LEGGI TUTTO

FAO

Metriche di sicurezza alimentare: strumenti esistenti per ricercatori, policymaker e professionisti

Cresce sempre di più l'attenzione verso la sicurezza del cibo, soprattutto dopo la pubblicazione recente del primo studio globale sul peso delle malattie trasmesse da alimenti condotto dal gruppo dedicato dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) nell'arco di quasi un decennio. La ricerca stima che l'onere globale delle malattie trasmesse dagli alimenti sia paragonabile a quello dell'HIV/AIDS, della malaria o della tubercolosi, con Paesi a basso e medio reddito (LMICs) che sopportano il 98 per cento di questo onere. Nonostante ciò, i risultati delle performance di sicurezza alimentare e delle malattie collegate sono misurati soprattutto nei paesi ad alto reddito (HICs).


Al fine di comprendere meglio come superare questo gap, il Food Safety Group ha prodotto due report - un brief tecnico e un documento di lavoro esteso - che sintetizzano la gamma di metriche disponibili per misurare e monitorare la sicurezza alimentare, con particolare attenzione ai contesti LMICs.

LEGGI TUTTO

United Nations

Madri e bambini denutriti in Corea del Nord: l'allarme del capo dell'aiuto alimentare dell'ONU

Il capo dell'agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso alimentare ha dichiarato che molte madri e bambini della Corea del Nord fanno ancora affidamento sull'assistenza umanitaria per soddisfare i loro bisogni nutrizionali.

LEGGI TUTTO

Mother Jones

L'acqua potabile? La troveranno i pipistrelli

I pipistrelli potrebbero addirittura aiutare le i municipi a rilevare i cambiamenti nella qualità dell'acqua. Lo afferma una ricerca condotta in Namibia.

LEGGI TUTTO

United Nations

I giovani e la società civile sono agenti di cambiamento per il ripristino delle foreste

Spetta ai giovani e ai gruppi della società civile invertire la tendenza a lungo termine della deforestazione in tutto il mondo.

Questo è il punto di vista di Hiroto Mitsugi, Assistente Direttore Generale del Dipartimento Forestale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO), che discute su come fermare la deforestazione in tutto il mondo, in linea con la data obiettivo dell'obiettivo per lo sviluppo sostenibile del 2020. 

LEGGI TUTTO

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua