RASSEGNA STAMPA - 08/14 SETTEMBRE 2018

The Guardian

Il monito di Antonio Guterres per il cambiamento climatico

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha avvertito della necessità di prevenire il cambiamento climatico quanto prima e che il mondo sta affrontando una minaccia diretta all'esistenza stessa dell'uomo sulla Terra. Guterres ha definito la crisi urgente e ha criticato la mancanza di una leadership globale per affrontare il riscaldamento globale.

LEGGI TUTTO

EURACTIV

Plastica riciclata per alimenti

La plastica riciclata è sicura per l'imballaggio alimentare? L'UE sembra pensare di sì. Secondo il sito Euractiv, la Commissione europea si sta preparando ad accelerare l'approvazione di 140 processi di riciclaggio per l'uso negli imballaggi di alimenti e bevande, nonostante il dubbio che le materie plastiche di seconda mano possano contenere sostanze tossiche per la salute umana.

leggi tutto

United Nations

Sostenibilità per pigri

Una guida per salvare il mondo anche se si è pigri: non senza ironia, le Nazioni unite hanno scritto un vademecum per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile, in grado di coinvolgere ciascuno di noi: anche chi non si vuole alzare dal divano

leggi tutto

FAO

Il rapporto della FAO sullo Stato della Sicurezza e della Nutrizione nel mondo

L’11 settembre è stato presentato il rapporto della FAO sullo stato della sicurezza e della nutrizione nel mondo. Per il terzo anno consecutivo, c'è stato un aumento della fame nel mondo. Il numero assoluto di persone sottonutrite, cioè coloro che soffrono di privazioni alimentari croniche, è aumentato a circa 821 milioni nel 2017, da circa 804 milioni nel 2016. Si tratta di livelli di quasi un decennio fa.

leggi tutto

China Dialogue

Coccinelle al posto dei pesticidi per aumentare le entrate degli agricoltori

Secondo una ricerca condotta sulla coltivazione del cotone in Cina, ogni coccinella in un campo di cotone nella pianura del nord della Cina offre un'entrata economica a vantaggio degli agricoltori di almeno 0,05 yuan (0,01 dollari americani). Il che significa che potrebbe fare aumentare le entrate dei produttori di cotone di almeno 300 milioni di dollari l'anno. Si stima che una singola coccinella possa uccidere 50 afidi al giorno, circa 5mila in tutta la vita.

leggi tutto

The Guardian

In Spagna, Francia e Italia le donne vivono di più che nel resto d'Europa

Sarebbero condizioni come il diabete, l'ipertensione e il tumore ad influenzare la classifica resa pubblica da Eurostat sull'aspettativa di vita delle donne in Europa. Ai primi posti la Spagna, la Francia e l'Italia, tutte con una media superiore agli 85 anni. Al di sotto della media europea (circa 83) ci sono Paesi come Germania, Paesi Bassi, Irlanda e Regno Unito. Tra le cause ci sarebbero la crescente obesità, l'abitudine a consumare cibi zuccherati e quella al fumo.

leggi tutto

BBC

I futuri inventori del Ghana

Si chiama Charles Ofori Antipem e ha 25 anni. Nei pressi di Accra ha fondato una piccola startup che fornisce ai giovani studenti dei kit a prezzi economici per costruire circuiti elettrici e schede elettroniche. Un modo per formare i giovani studenti nel settore dell'elettronica e fornire nuovi strumenti alle generazioni più giovani. A oggi, Charles ha già venduto oltre 5 mila kit nelle scuole pubbliche e private del Ghana. 


leggi tutto

The Straits Times

I supermercati di Singapore e lo spreco alimentare

A Singapore lo spreco alimentare è aumentato del 40 per cento negli ultimi 10 anni. Per questo alcune catene di supermercati hanno avviato delle politiche per ridurre la quantità di cibo che finisce nei rifiuti. Per esempio tramite sconti e offerte per la frutta e la verdura vicine alla scadenza o più mature, che hanno permesso di risparmiare 675mila chilogrammi di derrate alimentari. O donando il cibo non più vendibile al Food from the heart (Ffth), che ha distribuito più di 25mila dollari di articoli a 41 enti di beneficenza.


LEGGI TUTTO

The Australian

Il Giappone vuole porre fine al divieto di caccia alle balene

Il Giappone ha proposto la fine del divieto di caccia commerciale alla balena, sostenendo che non esiste più una ragione scientifica per quella che avrebbe dovuto essere una misura temporanea. La proposta è stata presentata durante l'International whaling commission, tenutasi in Brasile. I rappresentanti giapponesi sostengono che esistano alcune specie di balena che sono in salute e che potrebbero essere pescate in maniera sostenibile. Il Paese dovrà comunque affrontare la dura opposizione delle nazioni che sostengono che molte popolazioni di balene sono ancora vulnerabili o che l'uccisione di balene è inaccettabile.

LEGGI TUTTO

IISD

Donne a capo dell’acqua

L'IUCN (International Union for the Conservation of Nature) chiede l'espansione del ruolo delle donne nella governance idrica. Il rapporto sostiene che i ruoli esistenti delle donne nella governance dell'acqua, anche a livello locale e di sotto-bacino, sono poco compresi e che le donne sono spesso escluse dalla governance idrica a livello transfrontaliero e nazionale.

leggi tutto

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua