Forum 2018

9 thINTERNATIONAL FORUM ON FOOD AND NUTRITION
Promuovere la trasformazione dei sistemi alimentari per raggiungere gli SDGs.

Pirelli HangarBicocca, Milano

Promuovere la trasformazione dei sistemi alimentari per raggiungere gli SDGs

La popolazione mondiale continua a crescere; l'obesità sta aumentando ai massimi livelli, mentre l'insicurezza alimentare costringe le persone a migrare. Il cibo viene sprecato invece di nutrire gli affamati.

Dobbiamo affrontare queste sfide adesso: è l'unico modo per garantire un futuro all'umanità, al nostro pianeta, a tutti noi.

Insieme abbiamo gettato le basi per rispondere concretamente alle domande più cruciali per il futuro della sostenibilità alimentare.

L'alimentazione e la nutrizione sono fattori che caratterizzano il XXI secolo e possono contribuire a raggiungere i traguardi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Affinché ciò avvenga, abbiamo bisogno di comprendere meglio in che modo i sistemi alimentari e i modelli nutrizionali influenzeranno e/o contribuiranno al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e il ruolo delle organizzazioni internazionali, dei governi, della ricerca e del mondo accademico, della società civile e del settore privato in questo processo.

Promuovere la trasformazione dei sistemi alimentari per raggiungere gli SDG<span style='text-transform: lowercase'>s</span>

TERZA EDIZIONE PER IL FOOD SUSTAINABILITY INDEX: 67 PAESI E NUOVI INDICATORI IN LINEA CON GLI SDGs

BCFN e The Economist Intelligence Unit (EIU) hanno presentato la terza edizione del Food Sustainability Index, lo strumento che aiuta a identificare i Paesi in cui il cibo è "veramente buono", al di là del gusto. Ai 34 Paesi mappati nel 2017 (rappresentanti l'85% del PIL globale e 2/3 della popolazione mondiale), se ne sono aggiunti altri 33 fino ad arrivare a un totale di 67. Lo studio include i rimanenti Paesi dell’EU28 e 14 nuovi Paesi Africani, mentre la metodologia di lavoro è stata aggiornata alla luce di nuovi indicatori economici e dell’Indice degli SDGs.

CIBO E CITTÀ: UNO STUDIO CHE MAPPA LE POLITICHE IN ATTO PER RENDERE SOSTENIBILI I SISTEMI ALIMENTARI

Più del 50% della popolazione mondiale vive nelle città e nel 2050 saliremo all’80%. Con la popolazione crescerà anche la richiesta di cibo. Uno scenario che gli attuali sistemi alimentari non potranno soddisfare. BCFN e MUFPP (Milan Urban Food Policy Pact) hanno presentato lo studio “Cibo e Città”, un’analisi sul ruolo delle città nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Lo studio, realizzato grazie alla collaborazione di esperti internazionali e dei responsabili delle varie municipalità, prende in esame 7 città: New York, Rio de Janeiro, Milano, Cape Town, Tel Aviv, Seul e Sidney, ma presenta anche un focus regionale sull’Unione Europea. Una fotografia sullo stato dell'arte e sulle sfide che i sistemi alimentari urbani si troveranno ad affrontare (con un occhio anche alle possibili soluzioni da adottare per avere dei risultati concreti) con raccomandazioni concrete per le altre città.

SU-EATABLE LIFE: CHI MANGIA BENE AIUTA IL PIANETA. L’IMPATTO AMBIENTALE E LE ABITUDINI ALIMENTARI

Adottando una dieta sana e sostenibile si potrebbero risparmiare fino a 2900g di CO2 equivalente al giorno per persona, ossia 535 Mt di CO2 equivalente e fino a 200 miliardi di m3 di acqua all’anno, considerando l’intera popolazione europea. Il progetto Su-Eatable Life, iniziativa triennale finanziata dalla Commissione Europea, nasce per questo: ridurre le emissioni di CO2 e impronta idrica, relative al consumo di cibo in Europa, intervenendo sulle mense aziendali ed universitarie. BCFN sarà capofila del progetto europeo, operando insieme a Greenapes, Wageninen University e la Sustainable Restaurant Association. Su-Eatable Life punta a dimostrare, attraverso una serie di esperimenti svolti presso università e mense aziendali e tramite l’implementazione di un sistema informativo facile e di pronto utilizzo, che è possibile coinvolgere i cittadini dell’UE a correggere le proprie diete, al fine di apportare vantaggi per il nostro ambiente e la nostra salute.
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua