Forum 2017

L’ottava edizione del Forum internazionale si è tenuta a Milano lo scorso 4 e 5 dicembre, presso il Pirelli HangarBicocca. I temi della sicurezza alimentare, dei cambiamenti climatici e delle migrazioni, dei sistemi alimentari sostenibili a livello nazionale e urbano, e della riforma nello scenario agricolo europeo sono stati al centro dei dibattiti del BCFN Forum 2017. Il 4 dicembre è stata data voce alle nuove generazioni, coinvolgendo giovani leader da tutto il mondo nelle due iniziative per premiare le eccellenze: il Food Sustainability Media Award, rivolto a giornalisti professionisti e talenti emergenti; l’altra, BCFNYES!, pensata per premiare i giovani ricercatori e i progetti più meritevoli nell’ambito del tema “cibo e sostenibilità”.
 Il 5 dicembre sono intervenuti speaker autorevoli da ogni parte del mondo per approfondire i temi principali dell’evento e confrontarsi con il pubblico in sessioni di lavoro, così da incoraggiare il coinvolgimento attivo dei partecipanti.

IL FOOD SUSTAINABILITY INDEX: LA REGIONE MEDITERRANEA – CONDIVIDERE CONOSCENZE E SOLUZIONI

Questa sessione ha presentato i principali risultati della nuova edizione del Food Sustainability Index (sviluppato dall’Economist Intelligence Unit con BCFN), focalizzandosi sui paesi della regione mediterranea. I partecipanti al Forum hanno discusso di come le nuove informazioni derivanti da questa edizione del FSI possano rappresentare un aiuto concreto allo sviluppo di politiche volte al miglioramento della sostenibilità dei sistemi alimentari in queste aree. I partecipanti sono stati attivamente coinvolti nella discussione.

IL FOOD SUSTAINABILITY INDEX: LA REGIONE MEDITERRANEA – CONDIVIDERE CONOSCENZE E SOLUZIONI
SISTEMI ALIMENTARI E SALUTE – SFIDE E CONSEGUENZE DEL CAMBIAMENTO

SISTEMI ALIMENTARI E SALUTE – SFIDE E CONSEGUENZE DEL CAMBIAMENTO

Questa sessione ha trattato la relazione fondamentale tra cibo e salute. L’attuale sistema alimentare globale ha una serie di conseguenze negative sulla salute e sul benessere, a livello di insicurezza alimentare, malattie croniche e sfruttamento ambientale, e il panel ha introdotto le prove scientifiche a conferma dei costi sanitari derivanti dal sistema alimentare globale. Sono state quindi analizzate diverse prospettive, tra cui quella mediterranea e quella asiatica. La complessità della questione richiede molteplici interventi: non esiste una soluzione universale per ristabilire l’equilibrio tra alimentazione, salute e ambiente, e i partecipanti hanno avuto l’occasione di discutere delle misure che possono aiutare a ricostruire i sistemi alimentari a partire da fondamenta nuove e più solide. Il pubblico è stato attivamente coinvolto nella discussione.

SISTEMI ALIMENTARI SOSTENIBILI URBANI: CONDIVIDERE CONOSCENZE E SOLUZIONI NELLA REGIONE MEDITERRANEA

Dal momento che le popolazioni gravitano attorno ai centri urbani, la relazione tra sistemi alimentari e urbanizzazione e tra persone e ambiente è cruciale per il futuro del nostro pianeta. Le città svolgono un ruolo chiave nella lotta contro i cambiamenti climatici, riducendo le emissioni di gas serra e il rischio climatico. Questa sessione ha messo in luce il modo in cui il miglioramento dei sistemi alimentari urbani aiuterà a bilanciare le condizioni economiche, sociali e ambientali, utilizzando la regione mediterranea come modello per le soluzioni da mettere in pratica. I relatori hanno coinvolto il pubblico nel dibattito e hanno esplorato le migliori pratiche da applicare all’interno della catena alimentare a livello di produzione, distribuzione e lavorazione alimentare, marketing, consumo, sprechi. Si è discusso infine di come le città nella regione mediterranea possano adottare concretamente un approccio sostenibile.

SISTEMI ALIMENTARI SOSTENIBILI URBANI: CONDIVIDERE CONOSCENZE E SOLUZIONI NELLA REGIONE MEDITERRANEA
RICERCA E INNOVAZIONE NEI SISTEMI ALIMENTARI

RICERCA E INNOVAZIONE NEI SISTEMI ALIMENTARI

Questa sessione ha esplorato il futuro dell’innovazione del sistema alimentare e le principali idee che modelleranno il nostro pianeta in termini di sostenibilità nell’industria agricola, di sicurezza alimentare e di disponibilità di alimenti sani. Un’efficace ricerca agricola e sistemi innovativi possono infatti assicurare - a tutti e in modo sostenibile - l’accesso a forniture sufficienti di alimenti nutritivi e di alta qualità. Sono state evidenziate le soluzioni e i progressi più innovativi, rimarcando il ruolo del mondo accademico, delle istituzioni e del settore privato così da analizzare il modo in cui essi interagiscono fra loro, discutendo infine di come facilitare l’applicazione di queste innovazioni in diverse parti del mondo.

CAMBIAMENTI CLIMATICI, SICUREZZA ALIMENTARE E MIGRAZIONI ‒ QUALI POSIZIONI?

Questa sessione ha analizzato la geopolitica delle migrazioni e dell’alimentazione in zone che si stanno attualmente confrontando con grandi flussi migratori, come la regione mediterranea. L’obiettivo principale di questa sessione è stato comprendere meglio il legame fra cambiamenti climatici, sicurezza alimentare e migrazione. La misura in cui i cambiamenti climatici sono diventati, e diventeranno in futuro, un elemento chiave per migrazioni e spostamenti è stata oggetto di analisi da parte degli esperti, i quali hanno coinvolto il pubblico in una discussione interattiva. Sono stati inoltre analizzati temi riguardanti la lotta ai cambiamenti climatici a livello di adattamento, di riduzione degli effetti dannosi e di strategie di sviluppo sostenibile.

CAMBIAMENTI CLIMATICI, SICUREZZA ALIMENTARE E MIGRAZIONI ‒ QUALI POSIZIONI?
LA POLITICA AGRICOLA COMUNE COME UN’OPPORTUNITÀ PER SVILUPPARE SISTEMI ALIMENTARI PIÙ SOSTENIBILI

LA POLITICA AGRICOLA COMUNE COME UN’OPPORTUNITÀ PER SVILUPPARE SISTEMI ALIMENTARI PIÙ SOSTENIBILI

Fin dalla sua nascita, la Politica Agricola Comune (PAC) ha dato forma al nostro sistema alimentare, all’agricoltura e alle aree rurali di tutta l’Europa. Oggi, gli attori coinvolti nelle sfide per la sostenibilità agricola e alimentare tendono ad essere d’accordo sul fatto che sia necessario un cambiamento nelle politiche europee. Un approccio più integrato, a livello di politiche alimentari, potrebbe portare a un’agricoltura più sana e ad agricoltori, cibi, consumatori e paesaggi più sani, riducendo di conseguenza le esternalità negative? Questa sessione ha avuto come focus l’impatto della PAC odierna, e ha permesso di discutere su ulteriori proposte per il futuro. Quali strumenti ambientali sono ad oggi forniti dalla PAC? Quale margine di sviluppo per il futuro? Cosa significa concretamente adottare una politica alimentare? Che risultati otterremo portando su larga scala le esperienze positive locali? Come far leva sull’impegno dei giovani agricoltori e come aiutarli nelle sfide con cui si devono confrontare? Quali sono le dinamiche dietro la PAC e che impatto ha a livello globale? Questi sono solo alcuni dei temi di cui si è discusso durante il workshop, attraverso piccoli gruppi di lavoro ai quali hanno preso parte anche gli speaker dell’evento e i rappresentanti della società civile.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua