Soluzioni concrete per i paradossi del cibo.

Protocollo di Milano

National Geographic Italia

National Geographic Italia

"Ispiriamo le persone a prendersi cura del pianeta" è il motto della National Geographic Society fin dal 1888, l'anno della sua fondazione. Oggi, con sette miliardi di bocche da sfamare, e ancora di più domani, secondo le proiezioni demografiche al 2050, prendersi cura del pianeta significa anche e soprattutto riflettere su come offrire un'alimentazione sana e sicura a tutti gli esseri umani senza inasprire ulteriormente il nostro impatto sull'ambiente.

Nel 2014 National Geographic ha pubblicato una serie di articoli dedicati al futuro dell'alimentazione, riassunti nella mostra "FOOD: il futuro del cibo", in programma al Palazzo delle Esposizioni di Roma dal 18 novembre al 1° marzo 2015, con l'obiettivo di puntare l'attenzione su questi problemi, e proponendo un ventaglio di cinque soluzioni:
- sfruttare le risorse in modo più efficiente
- aumentare le rese dei terreni attualmente coltivati
- arrestare l'espansione delle coltivazioni
- modificare la nostra dieta
- ridurre lo spreco

Soltanto a partire da questi cinque punti sarà possibile risolvere i problemi che già affliggono la produzione agricola e alimentare, e affrontare paradossi come quello che vede un terzo della popolazione mondiale malnutrita o ipernutrita o ancora il dramma dello spreco di un terzo della nostra produzione globale.

Considerata la significativa identità di vedute e di contenuti con l'iniziativa del Protocollo di Milano, anche in vista dell'appuntamento con Expo 2015, National Geographic Italia fa propri i fondamenti che animeranno il documento e ne sostiene con convinzione le proposte. Perché solo grazie all'impegno di tutti e a una visione condivisa potremo sfamare nove miliardi di persone senza gravare ulteriormente sul già precario bilancio delle risorse del pianeta.
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua