Soluzioni concrete per i paradossi del cibo.

Protocollo di Milano

Findus

Findus

La chiara e immediata urgenza sollevata dal Protocollo di Milano deve coinvolgere tutti gli attori principali del mondo del cibo. Perciò, oggi, anche Findus si unisce agli impegni sollevati dal Protocollo di Milano per un futuro sostenibile nella produzione e nel consumo di cibo nel mondo.

Da oltre 50 anni, milioni di famiglie si affidano a Findus per portare in tavola buon cibo, che sia nutriente, gustoso e prodotto in maniera sostenibile. Findus ha l'obbligo di mantenere questa fiducia e il suo futuro si basa sullo sviluppo di filiere alimentari più sostenibili per la produzione di cibo. Le risorse necessarie per il conseguimento di tale obiettivo sono ingenti, perciò è essenziale che ogni sforzo sia diretto alla riduzione degli sprechi, a partire dalle coltivazioni, fino al cibo nel piatto. La dedizione di Findus, e di tutto il gruppo Iglo Food Group Ltd, trova riscontro nel programma di sostenibilità Forever Food Together nato per garantire a tutti cibo gustoso e nutriente: un compito alquanto impegnativo, visto il forte utilizzo delle risorse del nostro pianeta. I tre paradossi denunciati dal Protocollo di Milano si riflettono nei tre obiettivi del programma Forever Food Together:
- educare i consumatori su come il congelamento e i cibi surgelati possano ridurre lo spreco alimentare (che in Italia ammonta a 149kg pro capite l'anno*)
- offrire nuovi prodotti che consentiranno di fare corrette scelte alimentari
- approvvigionare e preparare i prodotti Findus in maniera responsabile

In questa ottica, la presenza del programma Findus Forever Food Together ad EXPO 2015 rappresenta un'occasione fondamentale per stimolare l'impegno dei consumatori e di tutti gli attori che prendono parte alla filiera produttiva per contribuire al compimento di tale missione. Inoltre, Findus promuove il movimento iFreeze insieme ad altri partner con il fine di dare ai consumatori semplici suggerimenti e idee per sfruttare il congelamento e i cibi surgelati al fine di dimezzare gli sprechi alimentari.


*BCFN elaboration of Eurostat data. 2010
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le preferenze da te manifestate nel corso della navigazione in rete. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie.
Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.   Continua