Unione Internazionale del Notariato

L'Unione Internazionale del Notariato ha fatto del diritto alla terra, in quanto diritto umano, una delle sue priorità cercando di portare il suo contributo al tema con l'offerta di sicurezza giuridica tramite strumenti giuridici di facilitazione dell'ottenimento del titolo di proprietà, contribuendo cosi allo sviluppo economico di un paese e questo per molte ragioni:

- perché più le popolazioni hanno un titolo sicuro, più sono pacificate,
- perché la protezione della terra si combina con il diritto delle donne in quanto, nel mondo rurale sono spesso esse che fanno funzionare le proprietà agricole e che, senza titoli, sono cacciate in quanto non aventi diritto,
- perché la consegna di un titolo permette ai più fragili/poveri di provare i loro diritti (di proprietà o d'uso o collettivo, qualunque sia il titolo) contro ogni velleità esterna,
- perché un sistema fondiario messo in sicurezza permetterebbe di lottare efficacemente contro gli accaparramenti di terre da parte di potenze straniere inquadrando e controllando i contratti di sfruttamento: il "titrement" (la titolarizzazione) potrebbe costituire un vero schermo contro la mercificazione delle terre,
- perché il problema della terra si combina con l'assetto del territorio e l'urbanizzazione delle città (accesso all'acqua, al risanamento, accesso ai prodotti della terra, food security, ecc...),
- perché, tenuto conto dell'esplosione demografica dei continenti africani e asiatici nei prossimi 40 anni e all'esodo rurale, sarà necessario dare alloggio nel settore agricolo e urbano decine di milioni di persone e che sarà preferibile farlo con sistemi fondiari sicuri, per evitare litigi (in questi due continenti, i litigi per la terra rappresentano all'incirca 60% delle cause nei tribunali).

PDF Download INTERNATIONAL CONFERENCE IN VIETNAM
This website uses cookies to send you adverts and services in line with your preferences. If you want to find out more or block out all or some of the cookies click here.
By closing this banner, scrolling down the page or clicking on any item in it you are accepting the use of cookies.   Read moreI agree