PRESS AREA

Contatti e comunicati stampa

2014arrow

2013arrow

2012arrow

  • 29 NOVEMBRE 2012

    Secondo e ultimo giorno all’università Bocconi dell’evento Barilla Center che ha radunato i massimi esperti mondiali per discutere dei temi al centro delle agende internazionali. I lavori possono essere seguiti in diretta streaming su www.barillacfn.com

  • 28 NOVEMBRE 2012

    Malnutrizione, obesità, accesso a risorse idriche sufficienti e spreco alimentare: i grandi paradossi mondiali legati all’alimentazione e alla nutrizione saranno affrontati nel corso dell’appuntamento annuale organizzato dal Barilla Center for Food & Nutrition. La diretta dell’evento in streaming su www.barillacfn.com

  • 31 OTTOBRE 2012

    I grandi temi legati all’alimentazione e alla nutrizione saranno affrontati secondo un approccio multidisciplinare con l’intervento di esperti internazionali, nel corso dell’appuntamento annuale organizzato dal Barilla Center for Food & Nutrition. Spazio anche alle idee di giovani studenti e ricercatori con la selezione del vincitore del bando internazionale BCFN YES!, destinato alle migliori idee sull’alimentazione sostenibile.

  • 24 OTTOBRE 2012

    Il pianeta è oggi lacerato da paradossi non più sostenibili: un miliardo di individui non ha accesso a cibo sufficiente, mentre un numero equivalente di persone è affetto da sovrappeso o obesità. Al contempo, circa il 30% della produzione alimentare totale destinata al consumo umano viene sprecata, tra perdite che avvengono lungo la filiera, scarti di produzione e spreco domestico. Quali sono le conseguenze di questi squilibri? Luca Ruini, esperto di sostenibilità del BCFN, interviene nel dibattito per un ripensamento dell’intero sistema di produzione alimentare per privilegiare la qualità, ridurre gli sprechi e salvaguardare la salute del pianeta.

  • 23 OTTOBRE 2012

    Le evidenze scientifiche dimostrano come sia possibile adottare abitudini alimentari che siano sane per l’uomo e sostenibili anche per il pianeta. Tuttavia, i comportamenti delle popolazioni in fatto di alimentazione sono influenzati anche da altri fattori esterni, quali consapevolezza, educazione, e non ultimo il prezzo. La terza edizione dello studio del Barilla Center “Doppia Piramide 2012: favorire scelte alimentari consapevoli” avvia una prima riflessione sul ruolo del prezzo, poiché mangiare sano non è necessariamente più costoso: è possibile infatti adottare una dieta che faccia bene alla salute dell’uomo, del pianeta e del portafoglio.

  • 15 OTTOBRE 2012

    Scegliere un menu equilibrato e sostenibile comporta costi maggiori? Non in Italia, dove il costo della spesa settimanale può arrivare a diminuire fino al 10%, secondo lo studio del Barilla Center dal titolo “Doppia Piramide 2012: favorire scelte alimentari consapevoli”. Se ne parlerà oggi, a Roma, nel corso del convegno internazionale su sicurezza alimentare, alimentazione e nutrizione “Alimentare la terra. Coltivare il futuro”, a cui interverrà Luca Ruini, esperto in tematiche di sostenibilità ambientale per il Barilla Center for Food & Nutrition.

  • 12 OTTOBRE 2012

    La crisi economica sta avendo ripercussioni sulle abitudini alimentari delle famiglie. In Italia, il costo della spesa settimanale rientra tra le voci soggette a variazioni anche sensibili (fino al 10%). Scegliere un menu equilibrato e sostenibile comporta costi maggiori? Se ne discuterà mercoledì 10 ottobre, alle 17.00, nel corso del quarto webinar del Barilla Center for Food & Nutrition, dal titolo “Buono per te, sostenibile per il pianeta: il modello della Doppia Piramide alimentare e ambientale”. Tra i relatori Claude Fischler; Barbara Burlingame, Adam Drewnowski; inoltre, il webinar sarà arricchito da una videointervista a Riccardo Valentini, Premio Nobel della Pace 2007.

  • 03 OTTOBRE 2012

    La giuria di YES!, il progetto del Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN) dedicato a giovani studenti e ricercatori universitari, ha individuato i dieci migliori elaborati su come affrontare le sfide alimentari della terra che saranno presentati al Forum annuale del BCFN il 28 e 29 novembre, e le trenta migliori idee progettuali che concorreranno per la categoria “Best on the Web”. Tutte le informazioni online sul sito www.bcfnyes.com

  • 31 AGOSTO 2012

    Alla manifestazione organizzata dallo Stockholm International Water Institute insieme alla FAO partecipa anche il Barilla Center for Food & Nutrition con il modello della Doppia Piramide alimentare e idrica e con i consigli per ridurre lo spreco di cibo. Nel 2050 saranno 9 miliardi gli abitanti sul Pianeta, e occorrerà un incremento nella produzione di cibo del 70%: questo incremento non potrà avvenire seguendo gli odierni sistemi di produzione alimentare, non più sostenibili nel medio e lungo periodo dal punto di vista ambientale.

  • 24 AGOSTO 2012

    C’è tempo fino al 10 settembre per scaricare il bando e partecipare a YES, il progetto del Barilla Center for Food & Nutrition dedicato a studenti e ricercatori universitari a livello internazionale, che individuerà le migliori idee valide per la sostenibilità nel settore agroalimentare: dovranno essere affrontate le grandi sfide della nostra epoca, tra cui i paradossi dell’accesso al cibo e dell’emergenza obesità, la sostenibilità ambientale della filiera e un ripensamento di tutta l’industria alimentare nella stessa direzione. Tutte le informazioni online sul sito www.bcfnyes.com

  • 12 LUGLIO 2012

    La spesa sanitaria sotto esame in Italia dove un bambino su tre è obeso. Il webinar Barilla Center for Food and Nutrition in diretta streaming sul sito www.barillacfn.com, martedì 17 luglio – ore 17.00

  • 26 GIUGNO 2012

    La Fondatrice e Direttore esecutivo di 30 Project entra nel BCFN per affrontare insieme le complesse sfide legate al mondo dell’alimentazione.

  • 04 GIUGNO 2012

    Garantire l’accesso al cibo per il miliardo di persone che oggi soffre di malnutrizione, adottando stili di vita e abitudini alimentari sostenibili nel lungo periodo, è una delle priorità globali per assicurare un futuro al pianeta. Per affrontare questa emergenza è necessario un approccio multidisciplinare e un dialogo tra tutti i soggetti coinvolti: istituzioni, mondo della ricerca, imprese e società civile. Il Barilla Center for Food and Nutrition apre alle migliori idee del mondo universitario il bando internazionale Young Earth Solutions (YES), per individuare le idee più valide per favorire la sostenibilità nel settore agroalimentare. Tutte le informazioni online sul sito www.bcfnyes.com

  • 01 GIUGNO 2012

    Un miliardo di persone che soffre di malnutrizione, un miliardo che non ha accesso ad acqua sufficiente, mentre un terzo del cibo prodotto a livello globale viene gettato nei rifiuti ogni anno. Per affrontare le più importanti sfide globali e salvaguardare il futuro del pianeta con azioni concrete e immediatamente attuabili, il Barilla Center for Food and Nutrition propone alcune raccomandazioni: dimezzare gli sprechi alimentari può ridurre le emissioni di gas serra almeno del 5%. Abitudini alimentari corrette non solo salvaguardano la salute, ma sono anche sostenibili per l’ambiente; basti pensare che il consumo d’acqua virtuale quotidiano per l’alimentazione di un individuo varia da 1500-2600 litri nel caso di una dieta vegetariana a circa 4000-5400 litri per una ricca di carne.

  • 22 MAGGIO 2012

    Il fenomeno dello spreco è maggiore nei Paesi industrializzati dove è principalmente riconducibile a motivazioni di ordine economico legate a standard estetici e qualitativi, regolamentazioni in materia alimentare e convenienza delle operazioni di raccolta. In questi Paesi lo spreco avviene soprattutto nelle fasia valle della filiera: industria alimentare (39% dello spreco totale), distribuzione (5%), vendita e consumo domestico (42%).

  • 20 APRILE 2012

    Il futuro della nutrizione tra le sfide e i paradossi insostenibili del pianeta: Eating Planet 2012, il primo libro del Barilla center for Food and Nutrition, in collaborazione con Worldwatch Institute, edito da edizioni ambiente.

  • 17 APRILE 2012

    Secondo il Barilla CFN in Italia si sta peggio che in Danimarca, Francia e Stati Uniti, oltre che nella maggior parte degli altri grandi Paesi industrializzati. Solo la Grecia e, in certi casi, la Spagna, si trovano dietro il Bel Paese.

  • 05 APRILE 2012

    Il tradizionale modello economico basato sulla crescita ha mostrato negli ultimi anni una serie di limiti, che si sono tradotti in disuguaglianze non più tollerabili né sostenibili nel lungo periodo. Occorre un profondo ripensamento dei modelli di sviluppo: quali sono le alternative disponibili?

  • 29 MARZO 2012

    L’accentuarsi delle disuguaglianze tra Paesi ad alto e basso reddito, gli impatti ambientali e la crescente scarsità di risorse hanno mostrato i limiti del tradizionale modello economico basato sulla crescita. Esistono alternative praticabili?

  • 12 MARZO 2012

    A Marsiglia dal 12 marzo parte il World Water Forum, con la partecipazione del Barilla Center for Food & Nutrition.

2011arrow

2010arrow

2009arrow


Uffici stampa BCFN

Fondazione BCFN
Luca Di Leo
luca.dileo@barillacfn.com

Caterina Grossi
caterina.grossi@barillacfn.com

tel:+39 05212621

Raffaella Tosi
Burson Marsteller
burson.italia@bm.com
tel:+39 02 721431

Scopri di più